Halo Infinite potrebbe portare la serie verso il modello di giochi come servizi

By Luca Paternesi, martedì, 12 marzo 2019 19:39 GMT

Kiki Wolfkill di 343 Industries ha lasciato intendere che Halo Infinite potrebbe aderire al modello vendita dei giochi come servizi.

Recentemente, sul palco della Fortune‘s Brainstorm Design conferenceKiki Wolfkill di 343 Industries ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni riguardo Halo Infinite.

Halo Infinite

Wolfkill ha lasciato intendere che gli sviluppatori ora hanno la necessità di poter cambiare repentinamente i contenuti di un gioco dopo il lancio per far si che l’utenza continui ad essere interessata al prodotto anche negli anni a venire.

“Dobbiamo avere una serie di regole che ci permettano di conquistare le persone anche negli anni a venire.” Ha dichiarato Wolfkill. “Dobbiamo essere in grado di cambiare rapidamente il contenuto del gioco. Non possiamo permetterci di aspettare tre anni ogni volta che rilasciamo un nuovo prodotto perché nel frattempo i ragazzi giocano a titoli che mutano di settimana in settimana.”

Al momento in cui vi scriviamo non sappiamo se Wolfkill si riferisse propriamente al fatto che Halo Infinite aderirà al modello dei giochi come servizi oppure si riferiva semplicemente ad una diversa gestione dei contenuti post lancio.

Vi invitiamo comunque a rimanere connessi con noi in attesa di ulteriori sviluppi che non esiteremo a comunicarvi prontamente.

A proposito, lo sapevate che Halo Infinite verrà mostrato all’E3 di quest’anno?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com