NVIDIA misura la relazione tra le schede grafiche e il rapporto uccisioni/morti nei Battle Royale

By Luca Forte, venerdì, 8 marzo 2019 10:20 GMT

Oggi NVIDIA pubblica informazioni sulle prestazioni dei gamer nei giochi Battle Royale e su come la tecnologia può aiutare i giocatori a ottenere prestazioni migliori.

Il colosso delle schede video, ovviamente, è molto interessato a scoprire quali correlazioni chi siano tra l’avere una GPU di ultima generazione e il migliorare le proprie performances nei giochi.

Mentre è ben chiaro quanto le GPU e frame rate più elevati possano migliorare il tempo di reazione dei giocatori, NVIDIA ha commissionato uno studio per scoprire come questo potesse tradursi in una maggiore competitività nei giochi battle royale per il giocatore medio. Per questo ha esaminato la media di uccisioni/morti del giocatore medio nei migliori giochi battle royale relativi alla loro GPU e sta condividendo i risultati con la community.

nvidia

Ecco come, secondo Nvidia, migliorerebbero le vostre performance grazie a GPU migliori.

Questa analisi non voleva essere un esperimento controllato, ma un’osservazione reale dei dati dei giocatori.

I dati supportano i trend che ci si aspetterebbe – ciò che il 99% dei giocatori professionisti sa – e cioè che i frame rate più elevati aiutano i tempi di reazione e le prestazioni competitive.

I dati indicano che i giocatori che giocano con GPU di fascia più alta con monitor ad alta frequenza di aggiornamento hanno un rapporto U/M significativamente più alto rispetto ai giocatori che giocano con GPU di fascia bassa con monitor a 60 Hz. Per i Battle Royale, 60 FPS e Hz non bastano più. Se si vuole essere competitivi in ​​questi giochi, si deve ottimizzare il sistema 144+ FPS e associarlo a un monitor ad alta frequenza di aggiornamento.

Quello che forse NVIDIA si dimentica di sottolineare è come spesso coloro che sono disposti a spendere tutti questi soldi per il proprio setup sono anche dei giocatori incalliti che, per forza di cose, avrebbero un rateo u/m molto migliore rispetto ai giocatori casuali anche utilizzando un computer vecchio di qualche secolo. E’ comunque evidente come un PC più veloce, unito ad una banda più stabile, possa aiutare a massimizzare le proprie possibilità di sopravvivenza.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com