Super Smash Bros. Ultimate: Sakurai ha lavorato con una flebo quando era malato

By Stefano Paglia, mercoledì, 6 marzo 2019 09:58 GMT

Sakurai ci parla dei suoi problemi di salute durante lo sviluppo di Super Smash Bros. Ultimate.

Masahiro Sakurai, il director di Super Smash Bros. Ultimate, è talmente ligio al dovere da non assentarsi nemmeno un giorno dal lavoro, nemmeno in caso di malattia.

In un’intervista con Nintendo Dream, tradotta da Nintendo Everything, Sakurai ha parlato dei suoi orari lavorativi e di come ha badato alla sua salute durante l’impegnativo sviluppo di Super Smash Bros. Ultimate.

Ho fatto alcuni cambiamenti rispetto a quanto facevo prima. Per esempio, in principio, a prescindere lasciavo l’ufficio alle 10 della sera. Molte compagnie scoraggiano gli straordinari estremi di questi tempi.“, ha spiegato Sakurai, in riferimento al polverone mediatico generato dall’intervista di Dan Houser di Rockstar e gli orari lavorativi da “100 ore per settimana” dello studio.

Sakurai Super Smash Bros. Ultimate

Storicamente, Sakurai ha sempre dovuto fare i conti con problemi di salute. Nel 2013, ad esempio, ha sofferto di tendinite calcifica e di rottura dei tessuti muscolari, malanni che hanno continuato a tormentarlo anche nei due anni successivi.

Alla domanda su come ha gestito la sua salute durante lo sviluppo di Super Smash Bros. Ultimate, Sakurai ha svelato di aver sofferto di problemi allo stomaco. Ma piuttosto che prendersi dei giorni di riposo, ha preferito presentarsi in ufficio con una flebo.

Tuttora soffro di problemi allo stomaco.“, afferma Sakurai. “Quando presenti i sintomi dell’avvelenamento da cibo, devi andare all’ospedale, giusto? Io mi sono trovato in quella situazione una o due volte durante lo sviluppo. Era come se avessi avuto un’intossicazione alimentare per delle ostriche che non ho mangiato. È come se il mio cibo fosse venuto in contatto con loro o con qualcosa di simile. Ma ho cucinato con attenzione… come ho fatto ad ammalarmi?

Alla domanda se si fosse preso dei giorni di riposo in questa situazione, Sakurai ha risposto: “No. Mi sono semplicemente procurato una flebo e sono andato al lavoro come al solito.

Sono un freelancer, quindi non ho alcun orario da seguire. Finché posso completare il gioco, potrei presentarmi in ufficio anche solo una volta alla settimana. Ma piuttosto mi assicuro di venire a al lavoro ogni giorno e di compilare accuratamente rapporti giornalieri e cose simili. Lavoro sempre, ma ci sono tante cose che mi tengono di buono spirito!“.

Sakurai si è concesso dei giorni di meritato riposo durante il periodo natalizio. Ma giusto una manciata, visto che i pensieri del director erano tutti rivolti allo sviluppo del primo DLC di Super Smash Bros. Ultimate. “Stavamo ancora sviluppando il nostro DLC, quindi il mio staff avrebbe dovuto occuparsi anche della mio quota di lavoro. Da lì a poco avremmo dovuto pubblicare Joker e non sarebbero stati in grado di consultarsi con me.

Insomma, Sakurai è un lavoratore davvero incrollabile e ligio al dovere. Ma forse anche un po’ incosciente.

Super Smash Bros. Ultimate è disponibile nei negozi in esclusiva per Nintendo Switch.  Il primo DLC introdurrà Joker di Persona 5 e sarà disponibile a fine aprile, assieme all’update 3.00.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com