Mount & Blade II: Bannerlord, ecco come funzionano il crimine e la legge

By Claudia Marchetto, domenica, 10 febbraio 2019 12:00 GMT

La legge in Mount & Blade II si può anche aggirare ed è possibile addirittura corrompere le guardie per far sì che chiudano un occhio sui vostri peccati.

TaleWorlds Entertainment ha spiegato nel dettaglio il complesso sistema di crimine e di legge per il suo imminente sandbox medievale RPG Mount & Blade II: Bannerlord. Sarete in grado di corrompere le guardie, utilizzare il vostro potere politico per far cadere le accuse. Ma se fallirete vi aspetterà il boia al patibolo.

Ogni crimine che commetterete contribuirà a riempire una “barra del crimine” specifico per quel territorio. La valutazione di un crimine dipende ovviamente dalla gravità. Rubare è un crimine più lieve rispetto all’omicidio o al contrabbando di merce illegale.

Mount & Blade II: Bannerlord

Se commetterete crimini lievi sarete in grado di vagare tranquillamente per i territori, ma se i vostri crimini saranno moderati, i soldati vi impediranno di entrare negli insediamenti. Se avete commesso crimini gravi, dovrete scappare, perché sarete braccati e consegnati alla legge.

Ma ci sono anche dei modi per aggirare la legge. Potete corrompere ad esempio le guardie o sarete in grado di travestirvi provando ad entrare sotto copertura. In questo gioco l’influenza ed il potere giocheranno un ruolo fondamentale in queste situazioni.

Se siete curiosi di saperne di più sulle meccaniche del gioco, a questo link potete leggere tutto quello che concerne il crimine e la legge.

Vi ricordiamo che Mount & Blade II: Bannerlord sarà disponibile su PC, Xbox One e PlayStation 4. Attualmente non vi è ancora una data di uscita.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com