Battlefield 5 non ha soddisfatto le aspettative di EA

By Stefano Paglia, giovedì, 7 febbraio 2019 11:30 GMT

Le vendite sottotono di Battlefield 5 sono una delle cause del calo del prezzo delle azioni di EA.

Le azioni di Electronic Arts hanno raggiunto il punto più basso degli ultimi dieci anni e quanto pare per l’azienda in parte la colpa è delle performance sul mercato di Battlefield 5.

EA battlefield v

Durante l’ultimo incontro con gli azionisti, il CEO Andrew Wilson ha spiegato che l’ultimo sparatutto di casa DICE ha infatti venduto un milione di copie in meno rispetto le previsioni. Per Wilson la colpa è da ricercare nel rinvio della data di uscita a ridosso del periodo natalizio e i forti sconti applicati durante questo periodo per rendere appetibile il gioco ai consumatori.

Come risultato di queste decisioni, abbiamo avuto problemi a rispettare le aspettative di questo trimestre.“, ha affermato Wilson. “Abbiamo fatto alcune decisioni calcolate che non hanno funzionato come dovuto e non abbiamo agito bene in altre aree del nostro business.“.

In ogni caso, EA avrà modo di rifarsi durante i prossimi mesi. Il lancio di Apex: Legends è stato un successo e tra pochi giorni debutterà nei negozi Anthem, titolo attesissimo da molti giocatori. Entro la fine dell’anno inoltre arriveranno anche Star Wars Jedi: Fallen Order, Titanfall 3, FIFA 20, Need for Speed e Plants vs. Zombies. Insomma di carne al fuoco ce n’è parecchia.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com