Si conclude con un patteggiamento la causa legale fra gli sviluppatori di Kingdom of Amalur: Reckogning e lo stato del Rhode Island

By Marcello Ruina, lunedì, 14 gennaio 2019 19:25 GMT

Gli ex-sviluppatori di Kingdom of Amalur: Reckoning, 38 Studios, hanno trovato un accordo per risolvere la causa legale con lo Stato del Rhode Island.

Nella giornata di oggi, la Securities and Exchange Commission (SEC) e la Wells Fargo Securities, hanno dichiarato di aver raggiunto un accordo per risolvere la ben nota causa legale riguardante 38 Studios.

Lo studio, fondato dall’ex giocatore di baseball Curt Schilling, era noto per aver sviluppato Kingdoms of Amalur: Reckoning.

Sfortunatamente, a causa delle scarse vendite, nel 2010 lo studio si vide costretto a richiedere un prestito di ben 75 milioni di dollari allo Stato del Rhode Island. Purtroppo, ciò non fu sufficiente a salvare la baracca e, nel 2012, lo studio venne chiuso per bancarotta.

Nello stesso anno, lo Stato del Rhode Island intraprese una dura causa legale nei confronti dello studio, sostenendo che 38 Studios era consapevole che non sarebbe mai riuscito a ripagare il prestito, ma di non averlo mai dichiarato.

kingdom of amalur

La causa è durata parecchi anni ma, a quanto pare, siamo veramente arrivati alla fine. Benché le due parti abbiano raggiunto un compromesso, l’approvazione finale è stata posticipata a causa dell’attuale crisi di governo, la quale ha bloccato le attività del SEC.

Al momento, non sono stati resi noti i dettagli del patteggiamento.

Che ne pensate?

A proposito, vi ricordiamo che l’IP di Kingdom of Amalur è stata recentemente acquistata da THQ Nordic.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com