Fortnite: a quanto pare c’è chi usa il dark web per riciclare denaro tramite i V-buck

By Stefano Paglia, lunedì, 14 gennaio 2019 11:10 GMT

Secondo un report, i V-Buck di Fortnite vengono utilizzati per attività illecite nei meandri più oscuri del web

Stando a quanto riportato da The Independent, alcuni venditori del dark web starebbero sfruttando i V-buck di Fortnite per riciclare denaro sporco.

Il dark web, per chi non lo sapesse, è una parte del web occultata dai motori di ricerca e raggiungibile solo utilizzando software specifici. E c’è un buon motivo, visto che è il reame di enti poco raccomandabili, gruppi di hacker e pornografia illegale. I V-buck invece sono la valuta interna di Fortnite, acquistabile tramite soldi reali, e utilizzata dai giocatori per acquistare skin e altri oggetti di personalizzazione e il Pass Battaglia.

Fortnite deep web dark web

The Independent nel suo report afferma che il riciclaggio di denaro tramite V-buck è diventata una pratica utilizzata nel dark web per via dell’alta richiesta di questa valuta, dovuta al grande successo di Fortnite e dalla mancanza di regolamentazione da parte di Epic Games. Alcuni individui dunque starebbero acquistando V-Buck con denaro illegittimo, da rivendere poi a prezzi scontati a utenti ignari. I ricavi ottenuti con questa pratica sono del tutto legittimi. Insomma, una semplice pratica di riciclaggio di denaro sporco.

Il report afferma inoltre che queste operazioni illegali avvengono in cinque lingue differenti e che il numero di menzioni di Fortnite è aumentato nel dark web mano a mano che il gioco è diventato sempre più popolare. Stando ai dati di Sixgill e ZeroFox ci sono state oltre 53.000 truffe legate al titolo di Epic Games tra settembre e ottobre 2018.

Epic Games deve ancora commentare ufficialmente il report, vi terremo aggiornati in caso di novità. In ogni caso, se avete dei dubbi, ecco gli unici modi, legittimi, per ottenere V-buck su Fortnite.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com