Da quando Counter-Strike: Global Offensive è diventato free-to-play, Valve ha bannato un numero considerevole di giocatori

By Claudia Marchetto, lunedì, 7 gennaio 2019 15:10 GMT

Valve anche durante le vacanze natalizie ha lavorato duramente, bannando una grande quantità di giocatori all’interno di Counter-Strike: Global Offensive.

Nel mese di dicembre Valve si è dato da fare, bannando la bellezza di 600.000 persone da Counter-Strike: Global Offensive. Il gioco come vi avevamo già annunciato è diventato free-to-play, ma sembra che grazie a questa trovata i cheater abbiano preso la palla al balzo.

Counter strike

L’impennata dei ban è stata annunciata attraverso Twitter dall’utente Nors3 e calcola esattamente che 609.375 persone sono state bannate dal gioco.

Come indica Nors3 nel tweet questa è stata la maggior impennata di ban in un mese mai vista nel gioco. Per chi non lo conoscesse, il VAC è un sistema anti-cheat automatizzato di Valve che rileva i cheat installati su PC. Appena prima che parta il gioco questo sistema si attiva e banna subitaneamente il cheater, senza nemmeno farlo entrare nel gioco.

Nonostante questa impennata molti giocatori hanno riscontrato numerosi problemi con i bot. Speriamo che Valve riesca a risolvere anche questa.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com