Lo streamer di Fortnite che ha picchiato la moglie è tornato su Twitch e poi di nuovo bannato

By Pablo Bernocchi, domenica, 6 gennaio 2019 09:59 GMT

C’è ancora speranza per il mondo se grazie alle lamentele della comunità di Fortnite, Twitch ha deciso di bloccare nuovamente lo streamer australiano sospeso per avere picchiato la moglie in diretta.

Vi ricorderete della brutta notizia dello streamer di Fortnite MrDeadMoth, un Twitcher australiano, è stato arrestato dopo aver apparentemente picchiato la moglie incinta durante una diretta di Fortnite. Lo streamer è tornato a fare il proprio lavoro dopo avere scontato la pena inflitta dalla piattaforma, ovvero 14 giorni di ban temporaneo. Naturalmente nel mondo reale dovrà affrontare la denuncia per violenza domestica della (ex?) moglie.

Sul celebre servizio di streaming invece, dopo il fatto di cronaca che l’ha visto protagonista, ha visto i suoi follower aumentare considerevolmente e relativi introiti sia per lui che per Twitch. Inoltre dopo il periodo di allontanamento è tornato a trasmettere le proprie sessioni di gioco.

fortnite

Non l’hanno presa bene alcuni utenti che, tramite social network, hanno fatto pervenire all’indirizzo dell’azienda la propria contrarietà alla riammissione di MrDeadMoth. Twitch comunque ha sospeso nuovamente l’utente, non sappiamo se questa volta a titolo definitivo.

Qui sotto trovate alcuni tweet che fanno notare alla celebre piattaforma di streaming che, per esempio, dire una parolaccia comporta un ban di 30 giorni. Picchiare la moglie in diretta video 14 giorni di esclusione.

Fonte PC Gamer.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com