Magic: The Gathering Arena – prova

By Roberto Vicario, mercoledì, 2 gennaio 2019 15:06 GMT

Online ed esport, il formato digitale del famoso gioco di carte fa decisamente sul serio.

Di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia, soprattutto se ripensiamo a quello che era solamente qualche anno fa Magic Online, e quello che oggi offre il nuovo Magic Arena. Qualche giorno fa abbiamo avuto la possibilità di partecipare a un evento dedicato proprio alla recente piattaforma creata da Wizards of the Coast, per giocare a Magic in formato digitale.

Un passo necessario per combattere su un terreno che ha visto, in questi anni, proliferare tantissimi card games in formato digitale. Alcuni riusciti e altri meno. In tutto questo marasma, Magic: The Gathering non porta solamente un nome importantissimo e storico nel settore delle carte collezionabili, ma anche un’attrazione mai sopita tra i vari giocatori.

Magic

Rispetto al passato, la piattaforma Arena (da qualche tempo disponibile in open beta) si è aggiornata agli standard moderni: tempi di gioco più dinamici e ridotti rispetto alle classiche partite cartacee, un approccio totalmente free to play e un impianto ludico che permette di poter godere di sfide giornaliere che tengo sempre stimolata l’attenzione del giocatore.

Si fa sul serio

Che Wizards voglia fare davvero sul serio, l’ha dimostrato proprio durante la presentazione cui abbiamo avuto il piacere di partecipare. Un parterre di persone conosciute nell’ambiente Magic e non solo, che hanno raccontato aneddoti della loro lunga carriera da giocatori, ed espresso pareri sulle potenzialità di Arena. A fare da padrone di casa del talk c’era l’appassionato e giocatore di Magic Michele Posa (una delle due voci del Wrestling in Italia) alla tavola rotonda hanno partecipato: Andrea Mengucci (eccellenza italiana del pro play di Magic); Piero Lombardi giocatore italiano conosciuto, coach e streamer che si dedica a Magic; Simone Trimarchi, l’antesignano dell’esport in Italia, e da qualche tempo appassionato giocatore del card game.

Esport che non è assolutamente citato a caso, anche perché, il vero annuncio fatto in occasione di questa lunga e piacevole round table, è proprio quella legata all’entrata di Magic all’interno del circuito esport.

magic arena

Una scelta importante, ormai necessaria per competere ad armi pari con altri pilastri del mondo online. Tutto passa inoltre dalla nascita della Magic Pro League un vero e proprio circuito all’interno del quale si sfideranno i migliori giocatori al mondo di Magic; tra questi c’è proprio Andrea Mengucci, unico italiano a riuscire nell’impresa di entrare all’interno di questa elite mondiale di giocatori.

Con un contratto del valore totale di 75.000 dollari, questi giocatori non solo si dedicheranno totalmente a Magic, ma si impegneranno a giocare match settimanali e streaming su Magic: The Gathering Arena.

esport

Il primo invitational si terrà in quel di Boston durante il PAX East 2019, ed è stato battezzato Mythic Championship. Qui i giocatori della MPL (Magic Pro League) si sfideranno tra loro e daranno vita a sfide mozzafiato, che saranno sicuramente seguite da migliaia di giocatori appassionati, con uno strepitoso montepremi di un milione di dollari. Noi, ovviamente, faremo il tifo per il nostro Andrea.

Insomma, Wizards of the Coast ha chiaramente fatto capire che con Magic: The Gathering Arena, fa davvero sul serio. La piattaforma di gioco online, non è solo un modo per far conoscere il card game a coloro che hanno difficoltà nell’entry level cartaceo, ma è anche un modo per far affermare il nome all’interno del circuito digitale, grazie alla neonata Magic Pro League. Il futuro che aspetta il gioco creato da Richard Garfield, è diventato sicuramente molto interessante da seguire

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com