Apple ha rimosso Afghanistan ’11 dall’App Store per la presenza dei Talebani come nemici

By Marcello Ruina, giovedì, 6 dicembre 2018 17:53 GMT

Afghanistan ’11 è stato rimosso dall’App Store di Apple, poiché violerebbe una legge che vieta l’inclusione di governi e fazioni reali nei videogiochi.

Il titolo di strategia militare, Afghanistan ’11, è stato ritirato dall’App Store iOS a causa dell’inclusione dei Talebani come fazione nemica.

A quanto pare, ciò viola la politica di vecchia data di Apple, secondo cui i videogiochi non dovrebbero includere “persone di un governo specifico o altra entità reale come nemici”, motivo per il quale sono stati rimossi svariati titoli negli ultimi anni.

La rimozione del gioco è stata rivelata su Twitter da Iain McNeil, direttore dello sviluppo presso Slitherine. McNeil ha deplorato la mossa, aggiungendo, fra l’amareggiato e il sarcastico: “… e la gente si chiede perché non facciamo più titoli per iOS.“.

Rispondendo alle domande dei fan via Twitter, McNeil ha dichiarato che la società ha presentato un reclamo ad Apple, augurandosi che la compagnia possa cambiare idea e ripristinare così il titolo nell’App Store. Le possibilità, dati i precedenti, sono purtroppo scarse.

Naturalmente, molti di voi si staranno chiedendo perché Afghanistan ’11 è stato rimosso per aver rappresentato dei governi e delle fazioni esistenti. Soprattutto, quando altri titoli che rappresentano istituzioni reali, come Civilization VI, sono ancora in piedi. La risposta non può sicuramente essere la violenza. Questo perché Afghanistan ’11 è maggiormente incentrato sulla sopravvivenza, sulla ricostruzione e sul salvataggio dei civili, che sull’eliminazione dei nemici Talebani.

Cosa ne pensate?

Anche se Afghanistan ’11 è stato rimosso dall’App Store, esso è ancora giocabile su PC, tramite Steam.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com