Continuano i guai economici per Starbreeze: la compagnia va in amministrazione controllata e licenzia il suo CEO

By Marcello Ruina, lunedì, 3 dicembre 2018 17:08 GMT

Brutte notizie per Starbreeze: il CEO Bo Andersson ha lasciato lo studio e la compagnia è sotto l’amministrazione controllata dell’ufficiale giudiziario.

Nella giornata di oggi, Starbreeze ha annunciato di aver richiesto la “ricostruzione” della compagnia al tribunale distrettuale di Stoccolma e di aver sostituito il suo amministratore delegato.

La decisione si basa su una carenza di liquidità e si ritiene che sia un passo necessario per dare all’azienda il tempo necessario per negoziare una soluzione finanziaria a lungo termine e attuare i cambiamenti nell’organizzazione e nelle operazioni“, si legge nel comunicato stampa di Starbreeze. “Gli obiettivi finanziari per il quarto trimestre del 2018 e il 2020 non si applicano più.“.

overkill walking

Con “ricostruzione” si intende l’amministrazione controllata, un termine che indica una situazione molto grave per Starbreeze. In soldoni, l’azienda lavorerà, per i prossimi anni, sotto l’occhio vigile di un giudice e di un commissario giudiziale. Se la situazione finanziaria dell’azienda migliorerà, come ad esempio con l’arrivo di nuovi finanziamenti da altre compagnie, oppure un acquisto completo, bene. Altrimenti, al primo segno di difficoltà, il giudice darà il via alle procedure di fallimento.

Per ora, la società opererà normalmente, ma una delle conseguenze immediate di questa situazione è l’abbandono del CEO Bo Andersson. A lui è subentrato il vice direttore generale Mikael Nermark.

La situazione di Starbreeze non è delle più rosee e questo significa che anche i suoi futuri progetti sono appesi ad un filo, come Payday 3 e System Shock 3, titolo che la compagnia aveva promesso di finanziare con 12 milioni di dollari.

Cosa ne pensate?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com