Steam arriva ufficialmente in Cina, ma i giocatori cinesi non sono per niente contenti

By Marcello Ruina, mercoledì, 28 novembre 2018 19:26 GMT

Steam China non è stato accolto positivamente dalla community cinese, in quanto la versione internazionale di Steam gli garantiva più libertà di scelta.

Nella giornata di oggi, Valve ha annunciato ufficialmente l’arrivo di Steam China in Cina. Si tratta di una versione locale del popolare negozio Valve, creata in collaborazione con il publisher Perfect World, appositamente studiata per venire incontro alle regole e alle esigenze del paese.

Purtroppo, sembra che i giocatori cinesi non siano per niente contenti di questa notizia, tanto che alcuni di essi hanno già commentando la novità con frasi tipo “Al diavolo!” o “Steam China fuori dalla Cina!“.

Quale è il motivo di tanto astio? Innanzitutto è bene sottolineare che i giocatori cinesi non ce l’hanno con Steam, bensì solo con Steam China.

La realtà dei fatti è che la Cina è un paese che, da parecchio tempo, censura molti prodotti multimediali, videogiochi inclusi. I giocatori temono quindi che Steam China sia una piattaforma pesantemente censurata e con una gamma di titoli molto più ridotta.

Considerando che in Cina la versione “internazionale” di Steam è ancora accessibile, la paura più grande è che il governo possa vietarne l’accesso una volta per tutte, ora che è disponibile una versione realizzata “ad hoc”.

Dato che il governo cinese ha iniziato a bloccare numerosi siti web globali come Facebook, Google e Twitch, la chiusura di Steam potrebbe non essere un timore infondato.

steam cina

Cosa ne pensate? Secondo voi l’avvento di Steam China rappresenta davvero un pericolo per i giocatori cinesi?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com