La Federal Trade Commission americana ha deciso di investigare sulle loot box nei giochi

By Claudia Marchetto, mercoledì, 28 novembre 2018 13:38 GMT

Ora nell’annosa questione delle loot box, negli Stati Uniti d’America è stata chiamata in causa anche la Federal Trade Commission.

A seguito di un’inchiesta da parte dei senatori del Congresso degli Stati Uniti, Ed Markey, e Maggie Hassan, il presidente della Federal Trade Commission, Joseph Simons, si è impegnato a indagare sulle loot box e sui loro possibili collegamenti con il gioco d’azzardo.

Simons ha promesso che la sua commissione avrebbe “intrapreso questo progetto e tenuto informato il comitato su questo”.

Il senatore Hassan ha dichiarato che i bottini sono “endemici” per l’industria, e ha notato la loro maggiore disponibilità nei giochi, indipendentemente dalla piattaforma o dal budget.

federal trade commission

In particolare, il senatore è preoccupato di come le loot box siano destinati ai bambini nei giochi per smartphone. Ha inoltre fatto riferimento a un recente studio del Regno Unito che ha rilevato che il 30% dei bambini impegnato con le loot box nei giochi potrebbe portare a della vera e propria ludopatia per alcuni di loro.

L’inchiesta si concentra principalmente sui pericoli che i bambini devono affrontare, piuttosto che sul lato etico dell’argomento. È interessante notare come si stia cercando di trovare modi per far sì che i genitori siano messi al corrente dei giochi contenenti loot box.

E’ possibile dare uno sguardo al video della conferenza di seguito.

A proposito: sapete che secondo Ubisoft l’inserimento delle loot box dipende esclusivamente dal volere dei fan?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com