The Legend of Zelda Breath of the Wild: Aonuma ha dichiarato che non rivelerà la collocazione temporale del gioco nella saga

By Luca Paternesi, giovedì, 22 novembre 2018 18:07 GMT

Aonuma ha dichiarato che non rivelerà la collocazione temporale di The Legend of Zelda Breath of the Wild all”interno della saga.

Il producer della saga, Eiji Aonuma, nel recentemente pubblicato The Legend of Zelda: Breath of the Wild – Creating a Champion book, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo la collocazione temporale dell’episodio nello “zeldaverso“.

zelda

Aonuma ha dichiarato che, a differenza degli altri episodi, per Breath of the Wild è stato appositamente deciso di non svelare la collocazione temporale del gioco all’interno della saga per far si che “i giocatori possano farlo con la loro immaginazione“.

“Quello che più vorrei trasmettere a tutti i nostri giocatori è che i videogiochi, non solo Zelda, possono andare lontano, molto più di quanto si possa immaginare! Abbiamo ricevuto feedback da giocatori oramai adulti che hanno dichiarato di provare le stesse emozioni, con questo titolo, che provavano quando erano più giovani ed appassionati di videogame”.

“Abbiamo realizzato questo gioco con l’intenzione di tornare alle nostre radici, quindi quel tipo di feedback da parte di videogiocatori oramai adulti ci fanno capire che abbiamo colto nel segno. Dato che Nintendo Switch è anche una console portatile, spero che saranno in grado di impegnarsi a fondo nei videogame in un modo tutto nuovo ed originale.”

“In libri come The Legend of Zelda Encyclopedia, pubblicato di recente, abbiamo rivelato dove ogni gioco di Zelda si colloca su di una timeline ben precisa e come le loro storie sono collegate, ma non l’abbiamo fatto per Breath of the Wild. C’è una ragione per questo. Abbiamo notato che tantissimi giocatori lo stavano giocando nei modi più disparati, ed hanno avuto quelle reazioni che ho sopra menzionato. 

“Ci siamo resi conto che la gente si stava divertendo a immaginare la storia che emergeva dalle immagini frammentarie che gli stavamo fornendo. Se definissimo una linea temporale ben precisa, allora ci sarebbe una storia definitiva, ed eliminerebbe la possibilità di immaginare. Non sarebbe più così divertente. 

“Vogliamo che i giocatori possano continuare a divertirsi ad immaginare questo mondo anche dopo aver finito il gioco. Quindi, questa volta, abbiamo deciso di evitare di diffondere dei chiarimenti. Spero che tutti possano trovare la risposta che cercano… a modo loro. “

A proposito della saga di Zelda: sapete come è nata l’ispirazione del fantastico design di Wind Waker?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com