Diablo Immortal: secondo un report il gioco inizialmente doveva essere solo per il pubblico cinese

By Claudia Marchetto, giovedì, 22 novembre 2018 13:24 GMT

Solo in un secondo momento Blizzard ha deciso di rendere Diablo Immortal disponibile per il mercato globale.

L’ annuncio di Diablo Immortal alla BlizzCon non è piaciuto poi così molto alla moltitudine dei fan di Blizzard. E anche se l’indignazione è una reazione abbastanza esagerata, non è nemmeno completamente fuori luogo. È stato un annuncio mal gestito e mal programmato per essere un gioco esclusivo per dispositivi mobili e che è stato storicamente un franchising esclusivo per PC. L’insoddisfazione dei fan, quindi, è anche capibile.

diablo immortal

Ma a quanto pare, in origine, il gioco non era nemmeno pensato per un pubblico globale. Come pubblicato su Kotaku, subito dopo che Diablo ha collaborato con NetEase per la pubblicazione di  Diablo 3  in Cina, hanno deciso di estendere tale rapporto di lavoro. A causa della forte domanda di un gioco Diablo mobile  da parte del pubblico cinese, Blizzard ha deciso di collaborare con NetEase per avviare un nuovo progetto basato su quelle richieste, che è diventato poi Diablo Immortal.

Essenzialmente volevamo pubblicarlo solo in Cina perché i giocatori cinesi volevano davvero quel tipo di gioco” ha dichiarato un ex sviluppatore.

Ma alla fine Blizzard ha deciso di migliorare alcuni aspetti del gioco e di pubblicarlo per il mercato globale. “Uno dei nostri valori fondamentali è ‘pensare globalmente’ e la nostra storia ha dimostrato che ci sforziamo di realizzare i nostri giochi in quante più lingue possibili in modo che più giocatori possano goderseli“, ha detto un portavoce di Blizzard. “Con questo in mente, abbiamo subito capito che volevamo portare  Diablo Immortal  al pubblico globale“.

A proposito: sapete che durante l’intervista è emerso che Blizzard a quanto pare è al lavoro su Diablo 4?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com