Ubisoft ci ripensa: le recenti modifiche estetiche a Rainbow Six Siege verranno rimosse e tutto tornerà come prima

By Marcello Ruina, martedì, 20 novembre 2018 19:38 GMT

Ubisoft de-censura Rainbow Six Siege: gli elementi modificati per venire incontro al mercato asiatico, saranno ripristinati com’erano originalmente.

Come certamente saprete, Tom Clancy’s Rainbow Six Siege è stato recentemente censurato per consentire il suo debutto nel rigido mercato cinese. Alcuni elementi visivi del gioco, come icone, immagini dei livelli e molto altro, sono stati modificati per venire incontro ai regolamenti asiatici.

Il problema è sorto quando Ubisoft annunciò che tali cambiamenti sarebbero stati estesi a tutti i giocatori, non solo a quelli cinesi, per consentire agli sviluppatori di continuare a lavorare con un’unica versione di gioco. La cosa, ovviamente, non ha trovato il consenso dei giocatori occidentali.

Fortunatamente, sembra che le lamentele dei fan abbiano spinto Ubisoft a fare dietrofront: con un annuncio sul proprio blog, il publisher ha comunicato l’intenzione di annullare le suddette modifiche e di ripristinare Rainbow Six: Siege al suo stato originale. Il ripristino degli elementi originali avverrà in concomitanza con il lancio di Wind Bastion.

Ecco quanto dichiarato da Ubisoft:

Abbiamo seguito molto da vicino le discussioni con la nostra community nelle ultime settimane e ne abbiamo parlato svariate volte con i nostri team interni. Voglio assicurarci che l’esperienza di gioco per tutti i giocatori, specialmente per quelli che sono stati con noi fin dall’inizio, resti il più possibile fedele all’intento artistico originale.“.

Cosa ne pensate? Contenti di questo dietro-front di Ubisoft?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com