PUBG: l’obiettivo degli sviluppatori all’inizio del 2019 è di lavorare sulla stabilità del gioco

By Claudia Marchetto, domenica, 18 novembre 2018 10:57 GMT

La campagna “Fix PUBG” che è cominciata ad agosto è terminata e lo studio di sviluppo proietta già il suo lavoro all’anno prossimo.

Lo sviluppatore di PlayerUnknown’s Battlegrounds, PUBG Corp, ha concluso la campagna Fix PUBG. Ora il loro obiettivo principale è portare stabilità e qualità al gioco il prossimo anno.

In una lettera aperta ai giocatori sul sito ufficiale, il produttore esecutivo, Taeseok Jang, ha detto che la squadra ha “riflettuto” sui propri errori e ha ammesso che molti aspetti importanti per i giocatori sono stati “trascurati”.

PUBG

Il post di Jang ha esaminato i miglioramenti apportati al gioco finora e ha dichiarato che c’è ancora molta strada da fare. Il team sta anche cercando di trovare il giusto equilibrio nel matchmaking. I miglioramenti presi in esame vanno dal fornire informazioni migliori sulla coda, al dare ai giocatori la possibilità di fare la “scelta migliore in base al loro giudizio personale”.

Jang ha parlato inoltre del sistema anti-cheat in atto. Da quando Fix PUBG è diventato operativo, oltre 2 milioni di account sono stati banditi e PUBG Corp. sta sviluppando una propria soluzione anti-cheat per impedire l’uso di programmi non autorizzati.

Per quanto riguarda le console, Jang ha dichiarato che lo sviluppo di Xbox One e PlayStation 4 verrà eseguito parallelamente al PC, ma informazioni più dettagliate sui piani futuri del gioco su console verranno fornite in un secondo momento.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com