Il CEO di Nintendo of Russia è stato accusato di ricatti, abusi e molestie sessuali

By Pablo Bernocchi, sabato, 17 novembre 2018 14:25 GMT

Alcuni ex dipendenti di Nintendo of Russia hanno accusato il CEO della filiale dell’azienda di Kyoto di abusi e molestie sessuali e di ricattare i suoi collaboratori.

Negli ultimi giorni è saltato alla ribalta delle cronache anche il CEO di Nintendo of Russia per avere sbarellato durante una diretta streaming. Dopo le critiche arrivate all’indirizzo di Yasha Haddaji da parte dei fan della casa di Super Mario, sembra che la pubblicazione del filmato ormai di dominio pubblico abbia scoperchiato il più classico dei vasi di Pandora, infatti una serie di ex dipendenti della filiale dell’ex USSR ha deciso di accusarlo anche di molestie sessuali.

nintendo

Secondo Dmitry Steblev, che si può vedere in video nella news precedente linkata qui sopra, Haddaji l’avrebbe preso per il collo sul palco principale chiamandolo idiota davanti a tutti e minacciando di non pagargli tutto lo stipendio. Sempre Steblev ha raccontato che in un paio di occasioni in ufficio si è rivolto anche gli altri dipendenti in modo rozzo insultandoli. Si è poi detto preoccupato perché ogni situazione di stress gli fa perdere le staffe e teme che possa mettere le mani addosso a qualcuno.

Più preoccupante l’accusa che arriva da Miroslava Basnak, ex social media manager di Nintendo of Russia. Secondo la donna, era costantemente al centro delle sue attenzioni e veniva convocata nell’ufficio di Haddaji continuamente per meeting faccia a faccia. I due restavano da soli così gli altri non potevano sentire. I discorsi poi finivano sempre sulla sfera personale con il CEO che chiedeva se stesse convivendo con qualcuno, come si guadagnasse da vivere prima di quell’esperienza lavorativa. Inoltre controllava sempre i social della donna e racconta come l’avesse obbligata a togliere foto perché ritenute troppo spinte. Infine spesso il CEO, secondo quanto racconta Basnak, si avvicinava stringendo la donna, toccandole le spalle in modo strano, anche se non si è sentita direttamente molestata, come invece, a suo dire, le avevano raccontato altre colleghe.

Fonte my nintendo news.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com