Nintendo ha chiesto 12 milioni di dollari come risarcimento ai creatori di siti di ROM

By Claudia Marchetto, martedì, 13 novembre 2018 10:37 GMT

I proprietari dei siti di ROM hanno acconsentito ad una sentenza da ben 12 milioni di dollari in favore di Nintendo.

Come vi avevamo già svelato questa estate, Nintendo ha deciso di non tollerare più nessun sito che pubblichi ROM dei suoi giochi gratuitamente. Lo sviluppatore giapponese di giochi ha presentato una denuncia presso un tribunale federale in Arizona, accusando LoveROMS.com e LoveRETRO.com di massicce violazioni del copyright e dei marchi.

Questa azione legale ha portato anche altri siti non citati da Nintendo a chiudere preventivamente. Jacob Mathias assieme alla moglie, i creatori di questi siti, hanno cercato di dialogare con la società, in modo da portare avanti una battaglia legale estenuante.

Nintendo

Ora possiamo dire che le due parti hanno trovato un accordo, accettando ciò che Nintendo vuole. Tuttavia la cifra è molto alta: si parla di 12 milioni di dollari per risarcire la società. Alcuni pensano che la cifra sia da monito per gli altri siti di ROM ed è probabile che la coppia debba pagare a Nintendo molto meno.

Oltre alla somma di denaro la coppia ha firmato un accordo in cui si impegnerà a non violare più i diritti della grande N. Inoltre dovranno consegnare tutti gli emulatori e tutte le ROM in loro possesso. I documenti devono ancora essere firmati da un giudice ma, considerando che entrambe le parti sono d’accordo, dovrebbe essere una formalità.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com