Death Stranding è “grande e strano”, secondo Troy Baker

By Stefano Paglia, mercoledì, 7 novembre 2018 11:18 GMT

Troy Baker, il doppiatore del misterioso uomo con la maschera d’oro di Death Stranding, prova a descrivere l’ultima opera di Hideo Kojima

Death Stranding è uno dei giochi più attesi degli ultimi anni. E nonostante sia stato annunciato nel 2016 e mostrato a più riprese negli ultimi anni, diciamoci la verità, conosciamo ancora davvero poco della nuova opera di Hideo Kojima.

Una delle cose di cui siamo certi è che avrà un cast stellare. E tra questi c’è anche Troy Baker, il Joel di The Last of Us e l’Ocelot di MGSV, che di recente ha avuto modo di parlare Death Stranding durante l’Argentina Game Show 2018.

È un gioco enorme. La scala del gioco è enorme. Se conoscete Kojima, sapete che lui non fa le cose in piccolo. È strano, ed è grande.“, la risposta di Baker a uno dei fan presenti.

“Strano” e “grande” sono due aggettivi che non forniscono nessuna nuova informazione sul gioco, ma che tutto sommato si prestano bene alle follie che ogni tanto partorisce la mente del buon Hideo Kojima. Insomma, Death Stranding sembra proprio sulla buona strada… anche se non abbiamo effettivamente capito quale sia.

Death Stranding sarà disponibile in esclusiva per PS4. Purtroppo il gioco non ha ancora una finestra di lancio ufficiale.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com