Marvel’s Spider-Man: La città che non dorme mai – La rapina – recensione

By Luca Forte, venerdì, 26 ottobre 2018 12:18 GMT

L’amichevole Uomo Ragno di quartiere torna con una manciata di nuove missioni e attività.

Avevamo lasciato il buon Peter Parker alle prese con una New York scombussolata dal solito branco di supercriminali. Ora che è passata qualche settimana è tempo per l’Uomo Ragno di tornare in azione. Il crimine, infatti, non dorme mai e Insomniac Games ha in serbo qualche nuova avventura per il nostro Spidey.

Marvel's Spider-Man

Non importa che abbiate finito o meno Marvel’s Spider-Man, potrete accedere a La città che non dorme mai – La rapina in qualsiasi momento. Basterà andare nell’apposita scheda del menù delle opzioni. Si tratta del primo di tre DLC pensati per espandere la riuscita esclusiva PlayStation 4 e dare agli amanti dell’arrampicamuri qualche scusa per tornare ad esplorare New York. Non avendo forti legami con la storia principale sarà possibile affrontare questa nuova avventura in qualsiasi momento, per poi ritornare alla storia principale, nel caso in cui ce ne fosse ancora bisogno.

Black Cat

Protagonista di Marvel’s Spider-Man – La città che non dorme mai – La Rapina è Black Cat, l’affascinante amica/nemica/ex fidanzata di Spider Man. Per qualche strano motivo si è messa a rubare alcune preziose opera per conto di Hammerhead. Coadiuvati da Mary Jane, Spider-Man dovrà sia provare a fermare la gattina, sia capire cosa si nasconde dietro questa strana collaborazione.

Grazie a questo pretesto Insomniac ha rispolverato un po’ di attività secondarie tipiche di Spidey con le quali intrattenersi per circa un’ora e mezza. 90 minuti nei quali si approfondirà il rapporto tra Peter e Black Cat e si farà luce sul loro passato insieme. La fine delle missioni principali, però, non segnerà anche il termine della storia, che proseguirà nei prossimi DLC.

Per giustificare l’esborso economico debutteranno anche tutta una serie di nuove missioni secondarie da portare a termine per un po’ di esperienza aggiuntiva e sano divertimento. Oltre che tre nuovi costumi, prettamente estetici. Si andrà da nuovi show della folle Screwball alla caccia delle opere d’arte sparse dall’originale Black Cat in giro per New York. Non mancheranno anche nuove missioni criminali, questa volta contro agguerriti mafiosi.

Marvel’s Spider-Man

Nessuna nuova, buona nuova

Nonostante ci abbia fatto piacere tornare a vestire i panni di Spidey, questo DLC ha lasciato un po’ di amaro in bocca. I nuovi contenuti sono divertenti, la storia è gradevole, ma queste cose non aggiungono nulla a quanto già visto in Marvel’s Spider-Man. Nemici, missioni e attività ricalcano fedelmente quelle già affrontate in passato, senza aggiungere nessuna variabile di rilievo.

Certo, tutti coloro che hanno amato Marvel’s Spider-Man saranno contenti di avere ulteriori 4 ore di gameplay, ma un minimo sforzo per dare varietà alle missioni si sarebbe potuto fare.

Così com’è La Rapina è una scusa sufficiente per tornare a New York, ma non è nulla in grado di modificare la qualità del gioco originale. Se siete in crisi d’astinenza o vi ritrovate questo DLC all’interno del season pass o delle edizioni speciali, giocatelo. Vi divertirete. Nel caso in cui vi chiediate se acquistarlo o meno al momento il consiglio è di aspettare e vedere come si evolverà la trilogia de La città che non dorme mai.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com