Uno sviluppatore di Battlefield V è stato bannato da Call of Duty: Black Ops 4 a causa della sua (apparente) eccessiva bravura

By Marcello Ruina, mercoledì, 24 ottobre 2018 18:12 GMT

In una situazione quasi paradossale, uno sviluppatore di DICE responsabile di Battlefield V, è stato bannato mentre giocava a Call of Duty: Black Ops 4

Florian Le Bihan, core gameplay designer di Battlefield 5, si è recentemente sfogato su Twitter per quella che ritiene sia stata una vera e propria ingiustizia. Sembra, infatti, che lo sviluppatore di DICE sia stato bannato…mentre giocava a Call of Duty: Black Ops 4.

Una volta gustata l’ironia della situazione, vediamo cosa è successo esattamente.

Le Bihan ritiene che il ban abbia a che fare con la sua brillante performance durante le ultime partite multiplayer. Cercando di provare la sua innocenza, lo sviluppatore ha pubblicato un video nel quale mostra le sue abilità, certamente impressionanti.

Nel caso abbiate dei dubbi, state tranquilli: si tratta del vero account dello sviluppatore Florian Le Bihan in persona. I fan di Battlefield lo riconosceranno sicuramente.

Inoltre, se non lo sapevate, Le Bihan è un ex giocatore professionista e il suo canale YouTube è pieno di “ottime ragioni” per scambiare la sua abilità per dei cheat.

Al momento, non sappiamo come mai Le Bihan sia stato bannato dalla partita. Potrebbe essere semplicemente un errore, oppure un falso positivo derivato dal sistema automatico di anti-cheat utilizzato da Activision e Treyarch.

Cosa ne pensate?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com