Epic Games ha denunciato i primi Youtuber colpevoli di promuovere la vendita di cheat per Fortnite

By Marcello Ruina, martedì, 16 ottobre 2018 18:52 GMT

Alcuni Youtuber sfruttavano i propri canale per pubblicizzare e vendere aimbot di Fortnite per oltre 250 euro, ora Epic Games ha detto “basta”.

La lotta fra Epic Games e i cheater di Fortnite sembra non avere mai fine ma, questa volta, gli sviluppatori hanno tirato fuori le armi pesanti.

Nella giornata di oggi, abbiamo saputo che la compagnia ha formalmente denunciato due popolari Youtuber di Fortnite, colpevoli di aver pubblicizzato e venduto degli hack. La denuncia, per infrazione di copyright e violazione di contratto è stata rivolta verso Golden Modz (Brandon Lucas) e Exentric (Colton Conter).

Come apprendiamo dalle dichiarazioni ufficiali, Epic ha accusato i due giocatori di essere dei cheater, i quali non solo utilizzavano i propri trucchi (fra cui il classico aimbot), per vincere le partite e bullarsi con gli altri utenti, ma sfruttavano il proprio canale Youtube per promuovere la vendita di hack per Fortnite PC, attraverso il sito goldengodz.com.

Anche se gli hack sono stati rimossi, alcuni screenshot mostrano che alcuni “pacchetti” di trucchi, potevano raggiungere prezzi elevatissimi, oltre 250 euro. Allo stesso modo, anche se molti video di Lucas sono stati rimossi, le prove della vendita di hack sono rintracciabili sul suo canale Twitch.

Si tratta della prima vera azione legale intrapresa da Epic contro dei Youtuber e, a quanto pare, nemmeno gli Youtuber stessi sanno come reagire.

In un recente video, infatti, Lucas ha dichiarato che si tratta solo di un atto di discriminazione di Epic, in quanto ci sono numerosi canali che promuovono trucchi per Fortnite e che lui è “solo un ragazzo che fa video su Youtube che divertono molte persone“.

Molto probabilmente, Epic ha voluto prendere di mira Golden Modz e Exentric per dare un esempio anche agli altri canali. Tuttavia, è altrettanto probabile che questo sia solo il primo di una lunga serie di denunce già programmate e in dirittura d’arrivo.

Cosa ne pensate? Secondo voi Epic Games ha fatto bene a rispondere così alla piaga degli hack in Fortnite e degli influencer che li promuovono?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com