Call of Duty Black Ops 4: Guida – ecco alcuni consigli per avere la meglio nella modalità Blackout

By Claudia Marchetto, venerdì, 12 ottobre 2018 22:11 GMT

Sia che siate nuovi o che stiate cercando dei consigli su come giocare alla nuova modalità di Black Ops 4, Blackout, questa guida fa al caso vostro.

La nuova modalità di Call of Duty: Black Ops 4 chiamata Blackout, è del genere Battle Royale, ma funziona in modo leggermente diverso rispetto a PUBG o Fortnite. Naturalmente molte delle meccaniche di sopravvivenza potranno esservi utili in questo caso, ma Blackout ha anche inediti dettagli.

In questa guida troverete dei consigli generali sia per i nuovi giocatori che per i veterani della modalità Battle Royale.

blackout

Assicuratevi che il vostro NAT non sia limitato

Call of Duty: Black Ops 4, come i suoi predecessori, tiene conto dello stato del tuo NAT quando vi abbina con altri giocatori.

Questo non dovrebbe influenzare la vostra connessione durante le partite di Blackout – dal momento che sono ospitate su server dedicati – ma andrà a male con la lobby pre-partita. Se le persone non riescono a connettersi alla vostra lobby o viceversa, la prima cosa che dovete fare è controllare il NAT.

Se la vostra console o PC è connesso a Internet tramite Wi-fi, provate a collegarli tramite cavo. Le connessioni Wi-Fi possono a volte causare problemi con NAT.

Non è impossibile giocare con un NAT limitato, ma siate pronti ad avere problemi per quanto riguarda le partite ospitate da voi o dai vostri amici.

Utilizzate la vista libera mentre siete a mezz’aria

Una delle prime cose che potete fare in Blackout è vedere quanti nemici hanno scelto lo stesso vostro punto di atterraggio. Un modo rapido per controllare chi vi sta vicino è utilizzare la vista libera. Vi basterà premere il tasto centrale del mouse oppure L2/LT secondo le impostazioni predefinite.

Ciò vi permetterà di avere una visuale di 360 gradi e di capire quanti nemici avete vicino a voi. Questa funzione però è esclusivamente disponibile solo durante il lancio.

La mappa è più piccola di quanto sembri

Treyarch non stava mentendo quando ha detto che la mappa di Blackout è la più grande nella storia di Call of Duty; questo è chiaro. Ma rispetto a Fortnite, e anche la più piccola mappa di PUBG, non è molto grande.

Una traiettoria di volo che attraversa il centro essenzialmente garantisce di poter attraversare qualsiasi punto della mappa. Ovviamente, questo significa anche che ci vorrà più tempo per scendere (rispetto ad altri giochi Battle Royale) se avete programmato di dirigervi verso il basso.

Dato che il numero di giocatori è sempre 100, avrete la possibilità di trovarli in maniera più concentrata rispetto agli altri giochi.

Cercate sempre di rimanere nel cerchio bianco

In Blackout, così come in altri giochi Battle Royale, dovrete rimanere all’interno del cerchio bianco. Questo è il metodo più sicuro per giocare a questa modalità.

Certamente potrete aggirarvi attorno ai bordi dei cerchi blu e bianco ma dovrete essere altrettanto lesti a rientrare nella zona. Detto questo tenete presente che i giocatori al di fuori del cerchio sono i più facili da uccidere in quanto saranno vulnerabili. Ciò non significa che per tutto il gioco dovrete solo nascondervi, ma che le vostre possibilità di venir scoperti al di fuori della zona saranno notevolmente ridotte se cercherete di rimanere sempre nel cerchio.

Cercate di comprendere i diversi oggetti di cura

In Blackout gli oggetti di cura sono più semplificati rispetto a Fortnite. Nel gioco manca infatti lo scudo.

Le bende ed il kit medico possono portare la vostra salute da 1 a 150 HP, l’unica differenza la quantità che avete bisogno per arrivarci. Le bende guariscono per 25 HP, mentre i kit medicano per 50 HP.

I Trauma Kit sono più rari ma molto più potenti. Questo è l’unico oggetto che può curarvi fino a 200 HP. Se ne possedete uno usatelo immediatamente perché ciò aumenterà la vostra salute di 50 HP.

Non preoccupatevi tuttavia perché all’interno del gioco troverete molte bende e kit medici che vi aiuteranno durante la partita.

Mettete sempre un oggetto curativo negli slot rapidi

Blackout consente ai giocatori di avere due oggetti pronti per essere attivati ​​con la semplice pressione di un pulsante. Uno è l’equipaggiamento e l’altro è un oggetto curativo. L’oggetto curativo si trova a sinistra accanto al ritratto del vostro personaggio e l’arma è sulla destra.

Vi consigliamo di mantenere l’oggetto curativo più potente nello slot rapido. In uno scontro a fuoco è necessario curarsi il più rapidamente possibile.

Ogni volta che vi troverete in uno stato di apparente calma, ricordatevi di caricare un nuovo oggetto curativo nello slot, in modo da essere pronti di nuovo.

Ricordatevi sempre di utilizzare le Specialità

Le specialità e il modo in cui funzionano tra loro sono la novità di Blackout. Questi vantaggi sono senza dubbio ispirati alle modalità multiplayer che avete visto in passato sebbene le funzioni non siano proprio identiche.

Usare una specialità per darvi un vantaggio sul gioco richiederà bravura. Essere il più silenzioso possibile per uccidere da dietro un avversario è una manna dal cielo, proprio come riuscire a curarsi e far rivivere i compagni.

Vi raccomandiamo di raccogliere le specialità che sapete essere certi al 100% di usare. Ci sono specialità che vi mostreranno i loot attraverso i muri, ma non è la più importante da tenere in considerazione.

Anche l’abilità che vi permette di rimanere per più tempo al di fuori della zona circondata è pressoché inutile, così come quella che vi permette di combattere in mischia.

Ci sono altre specialità che sono migliori, ma sta a voi decidere quali utilizzare a seconda del vostro stile di gioco.

Usate la fantasia

In Blackout potete trovare numerosi oggetti utili sia in attacco che in difesa. Sappiamo tutti cosa fare con armi e granate, ma come si utilizza tutto il resto?

Il dardo sensore, ad esempio, può segnalarci in tempo reale la posizione dei nemici in una piccola porzione della mappa per pochi secondi. Se sparato su un elicottero o un veicolo terrestre (magari guidato dai compagni, che possono vedere anch’essi i nemici sul radar), sarà possibile scoprire dove si nascondono gli avversari in un’area molto più ampia.

La macchinina RC può servire invece come strumento per la ricognizione ed è ancor più utile del dardo. Sebbene non possa esplodere come nei precedenti capitoli, alla vista della piccola automobile molti scapperanno nel terrore ugualmente o proveranno a distruggerla, dandovi qualche secondo di vantaggio per consentire ai vostri compagni di eliminarli.

Nel corso della beta qualcuno ha utilizzato lo scudo portatile come copertura mobile e il suo attacco a microonde per eliminare i nemici chiusi in un angolo. Il consiglio è quindi di cogliere di sorpresa gli avversari, soprattutto quelli che non conoscono bene ogni oggetto presente nel gioco e impiegheranno qualche secondo nel reagire.

Colpire alla testa con un fucile da cecchino equivale ad un’uccisione

Non si tratta di un vero e proprio trucco, ma è un’informazione molto importante da tenete a mente. In Blackout i colpi alla testa sono letali, soprattutto con un fucile da cecchino.

Solo un’armatura di livello 3 potrà proteggervi da un colpo del genere, ma si tratta di un oggetto molto raro. Considerando poi che la traiettoria dei proiettili è praticamente dritta, eseguire un colpo simile in Blackout è davvero semplice.

Se avete quindi a vista un obiettivo fermo e un fucile da cecchino a portata di mano, il consiglio è quello di puntare alla sua testa per eliminarlo sul colpo.

I fucili da cecchino possono essere molto utili anche come diversivo. Un membro della squadra può infatti distrarre i nemici mentre i propri compagni avanzano.

L’accetta uccide in un solo colpo

Il tomahawk è una delle armi più divertenti da utilizzare in Blackout. Si tratta di uno dei tanti equipaggiamenti sparsi per il mondo di gioco e tra quelli più letali. Colpire un giocatore con l’accetta lo eliminerà sul colpo.

Il consiglio è quello di calcolare bene i tempi e le distanze. Purtroppo il lancio dell’arma non riesce ad arrivare troppo lontano, ma è sempre bene colpire i nemici vicini per poi recuperare l’oggetto dal loro cadavere.

Se siete stati colpiti da un tomahawk, sappiate che il vostro avversario è stato molto bravo o molto fortunato.

Anche i veicoli perdono HP quando sono nella zona di Collasso

In Blackout è difficile restare fuori dalla safe zone quando il Collasso avanza. Per sfuggire al pericolo, non sempre sarà necessario salire a bordo di un veicolo e sfrecciare verso l’area sicura.

L’utilizzo di un veicolo vi renderà più veloci ma, proprio come i giocatori, anche i mezzi di trasporto subiscono danni dal Collasso. Se quindi la distanza da coprire non è particolarmente lunga, fareste meglio a darvi al jogging piuttosto che salire su un elicottero o un’auto.

In Blackout ci si muove molto velocemente e la mappa non è così grande. Va inoltre tenuto in considerazione che lo stato dei veicoli non è mai chiaro, quindi c’è sempre il rischio che esplodano dopo poco.

È possibile utilizzare la tuta alare anche in partita

Proprio come i paracaduti in Battlefield, nei match di Blackout si può utilizzare la tuta alare. Si tratta della stessa identica tuta che si utilizza all’inizio di ogni partita, prima di aprire il paracadute.

Ovviamente per poterla utilizzare dovrete saltare da un’altezza notevole. Tra i luoghi dov’è possibile farlo troviamo il Cantiere e la Diga.

Per attivare la tuta alare basterà correre e gettarsi nel vuoto tenendo premuto il tasto del salto e attenzione a non schiantarvi.

Non è tutto oro quel che luccica

Sparse per la mappa di gioco ci sono alcune armi con un’aura dorata e, di solito, è consigliabile raccoglierle. A differenza di Fortnite, però, queste armi non hanno statistiche migliorate rispetto alla versione standard.

L’unica reale differenza tra le armi normali e quelle d’oro in Blackout consiste nella presenza di tutti i migliori accessori già presenti sull’arma. Un fucile da cecchino Paladin sarà quindi equipaggiato con silenziatore e un mirino adatto per le lunghe distanze.

Se già avete la stessa arma con degli accessori migliori, allora non è il caso di raccogliere la sua versione dorata.

È meglio prepararsi prima di affrontare i non morti

Eliminare gli zombi può essere un ottimo modo per ottenere equipaggiamento di buona qualità. Ogni zombi lascia cadere un oggetto che può essere un accessorio, un medikit, munizioni o granate. Ovviamente gettarsi tra i non morti è rischioso e non sempre il loot è utile. Tenete anche in considerazione che vi ci vorrà un po’ di tempo per liberare un’area dagli zombi e gli altri giocatori potrebbero sentire gli spari.

Non è da escludere che qualcuno possa farsi furbo e attendere che voi facciate il lavoro sporco per arrivare all’ultimo ed eliminare voi e l’ultimo zombi in vita.

Una volta eliminati gli zombi e, se siete fortunati, un boss, apparirà un forziere contenente delle ricompense uniche. I boss possono lasciar cadere del bottino raro.

Si tratta quindi di un modo per recuperare molti oggetti, ma rifletteteci bene prima di mettere a rischio la vostra vita e quella dei vostri compagni.

Non sottovalutate il Filo Spinato

Il Filo Spinato è un gadget che può essere molto utile in determinate situazioni di Blackout. Quando si è costretti a restare a lungo in un luogo chiuso come una stanza o una piccola casa, piazzare strategicamente un po’ di filo spinato potrebbe salvarvi la vita. Chiunque ci finirà dentro perderà punti vita nel tempo e, ovviamente, sarà più facile da eliminare.

I giocatori più furbi riusciranno ad evitarla, ma è molto probabile che i più distratti ci finiscano dentro. Chi riuscirà a vedere la trappola potrebbe comunque decidere di allontanarsi, quindi avrete comunque ottenuto una piccola vittoria.

Una delle posizioni migliori in cui piazzare il filo spinato e dietro una finestra. I giocatori scavalcheranno per ritrovarsi impigliati nella vostra trappola. Nel caso dovessero provare poi a distruggerla, faranno abbastanza rumore da allertarvi della loro presenza.

Un altro modo per utilizzare l’oggetto è di piazzarlo come diversivo. Mettendolo davanti ad una porta, i nemici penseranno ci sia qualcuno dentro e potrete tendergli un agguato.

Nel caso doveste vedere del filo spinato, vi ricordiamo che una granata o qualche colpo corpo a corpo basteranno per distruggerlo.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com