Un giocatore di Elite Dangerous è stato bannato da Twitter per…aver postato una poesia sui Thargoid

By Luca Paternesi, lunedì, 8 ottobre 2018 22:54 GMT

Un videogiocatore belga di Elite Dangerous, dopo aver postato una poesia sui Thargoid, si è ritrovato bannato dal celebre social network.

Questo sfortunato giocatore belga di Elite Dangerous è stato vittima di una situazione decisamente sopra le righe. Mai come in questo caso vale il detto “ne ferisce più la penna che la spada”.

elite

Secondo quanto riportato dai colleghi di Eurogamer.net, il gamer belga Tim Wellens, infatti, è rimasto coinvolto in una situazione abbastanza paradossale su Twitter: durante la Giornata Nazionale della Poesia l’account Twitter ufficiale di Elite Dangerous ha postato un estratto di un poema sui Thargoid (una razza aliena presente nel gioco). Wellens ha risposto al tweet pubblicando un altro estratto della poesia, salvo poi ritrovarsi bannato da Twitter per “aver pubblicato minacce violente”.

Questo l’estratto di poesia pubblicato dall’account ufficiale di Elite Dangerous:

There once was a pilot from Lave,
Who wasn’t particularly brave.
He encountered a Thargoid,
Who he tried to avoid,
But now he’s one foot in the grave!

Questa invece è la risposta di Wellens:

Roses are red,
Violets are blue,
Th
argoid or foe,
I will come to kill you. 

A quanto pare l’algoritmo che regola i contenuti su Twitter ha interpretato quel “Io verrò per ucciderti” come una minaccia reale a persone ed a nulla sono vale le spiegazioni del malcapitato videogiocatore che risponde così ad Eurogamer.

Ho spiegato che Elite è semplicemente un videogame spaziale e che i Thargoid sono una specie aliena fittizia, e di conseguenza non ho mai minacciato una persona o un’organizzazione reale su Twitter,” dice Wellens ad Eurogamer. “Quella frase all’interno del mio post è semplicemente rivolta ai Thargoid o ad altri nemici nel gioco. All’inizio di questa faccenda mi sono decisamente arrabbiato perché seguivo moltissimi amici che conoscevo da tanto tempo.

Ciò che più mi ferisce poi, è il fatto che sento di essere giudicato da un computer e non ho i mezzi per difendermi. È come combattere un’IA. Capisco che devono usare il software per eradicare i tweet sgradevoli, ma speravo che ci potesse essere anche un’indagine fatta da persone.

Ci sarebbero voluti solo cinque secondi per constatare che il mio tweet era completamente innocuo – e ho visto molti tweet decisamente più violenti del mio.

A proposito, lo sapevate che Ninja è stato bannato da uno streaming di Fortnite perché ha rivelato alcuni dettagli di TwitchCon?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com