PUBG: non è più disponibile la selezione del server e i fan insorgono

By Claudia Marchetto, domenica, 7 ottobre 2018 11:15 GMT

PUBG ha deciso di togliere la selezione automatica del server ed i fan si sono fatti sentire chiedendo a gran voce di bloccare la Cina.

Con il recente aggiornamento di PUBG, gli sviluppatori hanno deciso di eliminare la selezione dei server, feature tanto richiesta dai fan. Con l’update 22 il gioco cerca automaticamente il server e l’area geografica in base a dove si trova il giocatore. Ciò vuol dire che durante il matchmaking, se un giocatore è di un altro stato, il gioco deciderà il server migliore dove giocare per tutti gli utenti.

In linea di massima questa opzione ha un senso, ma praticamente non funziona come dovrebbe. Le comunità di Steam sono disseminate da utenti contrariati che sono stati deviati verso regioni a cui non appartengono causando così gravi squilibri di gioco.

Gli utenti inoltre lamentano anche un altro problema. La selezione della regione teneva a bada i molti cheater cinesi. A causa di questo nuovo metodo, i giocatori di altre parti del mondo si devono confrontare con gli hacker della Cina. Di seguito potete dare uno sguardo ad uno dei messaggi ricorrenti che appaiono sulla pagina Steam del gioco.

pubg

Il problema sembra essere legato con il sistema globale di matchmaking di PUBG. Gli sviluppatori hanno pubblicato una patch per risolvere un bug che si è verificato in alcune regioni che hanno interessato il matchmaking globale, sebbene PUBG Corp. non abbia spiegato quale fosse il bug.

Avete riscontrato anche voi dei cheater durante le partite? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com