Il CEO di Gearbox, lo studio dietro Borderlands, accusa un assistente di aver rubato 3 milioni di dollari

By Stefano Paglia, martedì, 2 ottobre 2018 12:30 GMT

Stando alle accuse, l’assistente personale di Randy Pitchford, CEO di Gearbox avrebbe sottratto illegalmente 3 milioni di dollari da uno dei suoi conti

Il CEO di Gearbox, autore di Borderlands, Randy Pitchford e sua moglie Kristy affermano di aver perso quasi 3 milioni di dollari per colpa di uomo assunto dalla coppia come assistente nel 2014.

Stando quanto riportato dal Dallas News, John Wright Martin, l’accusato, inizialmente percepiva circa 45.000 dollari di stipendio all’anno, ma ben presto iniziò ad utilizzare i conti della coppia per i propri interessi personali, tra cui vestiti, gioielli, elettronica, film a noleggio e altri beni di consumo.

Randy Pitchford Gearbox Borderlands

Stando alle dichiarazioni di Randy Pitchford, Martin negli anni era diventato sempre più bravo nel trovare nuovi modi per spendere i soldi della coppia. Tra le spese personali più costose di Martin, ovviamente fatte sempre con i soldi dei Pitchford, ci sono la casa da quasi 600.000 dollari in una periferia benestante di Frisco e una donazione di ben 10.000 dollari all’ente The Trevor Project.

 

Tutte queste transazioni in qualche modo sono passate inosservate fino al settembre del 2016, quando finalmente i Pitchford si sono accorti che il conto del Nerdyana Frico, un ristorante di loro proprietà, era stato completamente ripulito. In totale, i Pitchford hanno perso 3 milioni di dollari.

Randy Pitchford ha rassicurato tutti fan dei titoli Gearbox che i fondi dello studio non sono stati intaccati in alcun modo, visto che Martin aveva accesso solo ai conti personali della coppia. Insomma questa brutta storia non c’entra nulla con il fatto che “Borderlands 3 ancora non esiste“, perlomeno in via ufficiale.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com