Valve modifica una carta di Artifact dopo avere ricevuto alcune accuse di razzismo

By Pablo Bernocchi, domenica, 30 settembre 2018 17:30 GMT

Valve ha modificato la descrizione di una carta di Artifact dopo essere stata accusata di razzismo per il termine ‘black hero’.

Le fazioni degli eroi Artifact sono divise per colore, tuttavia qualcuno ha visto nell’innocenza ludica del gioco di carte di Dota 2 alcuni echi di razzismo. Per prevenire il possibile susseguirsi delle polemiche Valve è intervenuta modificando la descrizione della carta Crack the Whip.

Artifact

Infatti è proprio quella la carta incriminata e, come scrive la fonte della notizia, a qualcuno non deve essere andato troppo a genio che una carta che può essere tradotta come ‘schiocco di frusta’ – anche se il termine crack è più violento, recitasse nella descrizione black hero. Insomma l’insieme delle frustate e del colore della pelle nera è una combinazione che, facilmente, ha riportato alla mente la schiavitù.

Comunque, come potete leggere sui tweet qui sotto, Valve ha già risolto la questione.

Avete letto che la beta di Artifact, il gioco di carte di Dota 2, si terrà ad ottobre?

Fonte Eurogamer.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com