Pokémon Rosso e Blu hanno rischiato di non essere pubblicati a causa di un catastrofico crash dei computer

By Pablo Bernocchi, domenica, 30 settembre 2018 15:00 GMT

Cosa sarebbe stato di Nintendo e dei videogiochi in generale se davvero Pokémon Rosso e Blu non fossero stati pubblicati a causa di un crash dei computer degli sviluppatori di Game Freak?

Pokémon Rosso e Pokémon Blu hanno seriamente rischiato di non essere pubblicati per Game Boy con tutte le conseguenze del caso. Dove abito io si direbbe che qualcuno in Game Freak stava per fare la frittata. Come ha spiegato Junichi Masuda a Polygon infatti, a causa di un problema ai computer dello studio stavano per perdere tutti i dati, senza sapere come recuperarli dato che non avevano nemmeno fatto un back up

“Circa alla metà dello sviluppo, erano già 4 anni che stavamo lavorando ai giochi, abbiamo avuto un grave problema coi computer che non avevamo messo in conto e non sapevamo nemmeno come fare a risolverlo. Eravamo nella situazione in cui se non avessimo recuperato quei dati, avremmo chiuso bottega” ha detto Masuda.

pokémon

“Ricordo che abbiamo fatto un sacco di ricerche su come recuperare i dati. Abbiamo chiamato una compagnia per cui avevo lavorato, specializzata in data recovery. Ho chiamato il nostro provider, Nifty Serve, ho chiesto a un sacco di gente, ho letto molti libri in inglese tutto da solo perché non c’era molto sull’argomento in giapponese continuando a cercare un modo per risolvere il problema. Alla fine abbiamo capito come recuperare i nostri dati, ma è stato il momento più drammatico, penso, della mia storia di sviluppatore.”

 

 

Fonte Eurogamer.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com