I prossimi titoli della serie Dragon Quest saranno localizzati in occidente solo se Dragon Quest XI avrà successo

By Marcello Ruina, martedì, 25 settembre 2018 18:26 GMT

Se le vendite di Dragon Quest XI non rispetteranno le aspettative di Square Enix, la serie potrebbe non essere più localizzata per l’occidente.

La qualità dei titoli della serie Dragon Quest non è stata mai messa in discussione da nessuno. Questa serie, in Giappone, è famosa quanto Final Fantasy da noi, se non di più e, grazie all’arrivo di Dragon Quest XI, possiamo capire il perché.

Purtroppo, la saga non ha mai avuto in occidente lo stesso numero di fan della fantasia finale e le vendite, seppur buone, non sono mai state elevatissime. Certo, i lunghi tempi di attesa per la localizzazione e la quasi assenza di marketing sono due gravi punti a sfavore. A causa di ciò, Dragon Quest è tutt’ora considerato un titolo di nicchia, appartenente ad un genere anch’esso di nicchia.

Purtroppo, se la serie continuerà a restare confinato nel suo angolino, potrebbe non vedere mai più la luce in occidente.

Dragon Quest XI

Secondo quanto dichiarato dal producer Hokuto Okamoto, in un’intervista con IGN, Dragon Quest XI potrebbe essere l’ultimo titolo localizzato per l’occidente, se non riuscirà a vendere bene.

Abbiamo bisogno che DragonQuest venda in occidente, anche una certa quantità, se vogliamo continuare a realizzare le versioni localizzate.“.

Una frase che sembra un ultimatum. Al momento, non sappiamo quante copie dell’undicesimo capitolo siano state vendute in totale e, cosa più importante, non sappiamo quale sia l’obiettivo di vendita di Square-Enix.

Tuttavia, se le cose si mettessero male, la versione Nintendo Switch, quando uscirà, potrebbe mettere una grossa pezza alla situazione.

Cosa ne pensate? Secondo voi Dragon Quest XI riuscirà ad impressionare l’occidente?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com