I tifosi dello Young Boys lanciano controller in campo per protestare contro gli eSports

By Claudia Marchetto, lunedì, 24 settembre 2018 10:58 GMT

La partita di calcio che vedeva giocare Young Boys contro Basilea è stata sospesa per qualche tempo a causa di una rivolta dei tifosi contro gli eSports.

Quello che è successo questa domenica allo Stade de Suisse ha dell’incredibile. Gli Ultras degli Young Boys hanno lanciato palline da tennis e controller sul campo mentre si stava svolgendo la partita contro il Basilea, costringendo gli arbitri ad interrompere la partita.

Young Boys

Come riportato dalla Associated Press, i fan hanno sventolato una lunga bandiera su cui veniva rappresentato un pulsante di pausa, tutto questo per protestare contro gli eSports.

La partita è stata così bloccata per qualche minuto, ma il messaggio è stato chiaro: gli appassionati di calcio non vogliono avere niente a che fare con gli eSports.

Un numero sempre più crescente di club calcistici sta investendo negli eSports, creando squadre e cercando sponsor. Gli Young Boys non hanno ancora investito negli sport virtuali, mentre il Basilea ha una sua squadra. Gli Ultras, con questa manifestazione, hanno voluto far sentire il proprio dissenso: meglio che la società calcistica investa soldi nel calcio reale, piuttosto che in quello virtuale.

Chiaramente gli Young Boys non si sono fatti intimorire da questa protesta e hanno sconfitto gli avversari per 7 a 1.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com