Per Valve sono le brutte persone a fare videogiochi brutti

By Pablo Bernocchi, sabato, 8 settembre 2018 13:00 GMT

Come scrivono i nostri amici di Eurogamer secondo Valve i giochi brutti sono fatti da brutte persone in senso ‘spirituale’.

Valve ha deciso di prendere posizione contro i così detti Troll di Internet e adottare alcune misure per selezionare i giochi che sono pubblicati sul negozio di digital delivery Steam, che è proprietà dell’azienda fondata da Gabe Newell come saprete.

Valve

Steam è sempre in fermento, non soltanto è stato introdotto un filtro “solo adulti” per i giochi che includono espliciti contenuti sessuali, ma la compagnia ha anche eliminato da Steam un titolo che riproduceva una sparatoria in una scuola americana.

L’azienda ha deciso di diramare un comunicato stampa sull’argomento che trovate qui sotto:

“Siete tutti frequentatori di Internet e sapete che i troll si presentano in ogni forma. Su Steam alcuni cercano di di provocare le altre persone con cose che possiamo definire oggetti che sembrano un videogioco e che superano i test funzionamento a stento ma che sono ben lontani da risultare belli al 99% delle persone.

Anche mentre scriviamo ci sono troll che cercano nuovi modi di provocare. Ma una cosa accomuna queste persone, cioè che non vogliono interessati a fare un bel gioco e venderlo. Quando gli obiettivi degli sviluppatori non sono questi allora probabilmente sono troll.”

 

Avete letto che Another Sight, l’avventura fantasy tutta italiana è da oggi disponibile su Steam?

Fonte Eurogamer.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com