Assassin’s Creed Odyssey: per il director Scott Philips l’Animus è ancora una caratteristica importante

By Claudia Marchetto, martedì, 14 agosto 2018 12:30 GMT

Durante un’intervista il director di Assassin’s Creed Odyssey, Scott Philips ha parlato dell’importanza dell’Animus.

Durante un’intervista a GameInformer, a Scott Philips, director di Assassin’s Creed Odyssey è stato chiesto se, nonostante tutti questi anni, l’Animus ha un ruolo ancora fondamentale nel gioco.

La risposta del director è stata affermativa, anche se non ha spiegato nel dettaglio il perché.

E’ importante per il gioco avere due tipi di storia, quindi penso che l’Animus svolga ancora un ruolo fondamentale nella serie di Assassin’s Creed“.

Scott Philips

Il nuovo titolo infatti segue la storia di Layla Hassan, dipendente dell’azienda Abstergo. La ricerca di Layla la porta a scoprire un giorno un libro perduto. Questo libro la riconduce a sua volta da Alexios (o Kassandra, a seconda di chi sceglierete) possessore della Lancia di Leonida.

Attualmente non sappiamo se la storia di Layla sarà importante ai fini del gioco, anche perché non sono state svelate informazioni da questo punto di vista.

Odyssey, lo ricordiamo, sarà disponibile dal 5 ottobre su PS4, Xbox One e PC. Attualmente l’ente ESRB ha classificato il gioco con M e cioè adatto ad un pubblico adulto.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com