I giochi Ubisoft stanno vendendo molto di più su PC che su Xbox One

By Giovanni Panzano, mercoledì, 18 luglio 2018 15:53 GMT

Ubisoft continua a crescere soprattutto su PC grazie ai numerosi titoli disponibili e a quelli in arrivo come Assassin’s Creed Odyssey e The Division 2.

Questa prima metà del 2018 ha permesso ad Ubisoft di moltiplicare i propri guadagni grazie al continuo supporto di titoli non proprio recentissimi.

Parliamo infatti di ricavi pari a 400 milioni di euro nei primi 4 mesi dell’anno, una cifra non da poco conto.

Buona parte dei guadagni arriva dalle vendite di giochi e DLC su PlayStation 4, che rappresenta il 38% del totale. A ribaltarsi sono invece i rapporti tra Xbox One e PC, con quest’ultimo che ha superato le vendite sulla console Microsoft. In questo caso parliamo del 24% contro il 22%, ma il divario potrebbe aumentare nei prossimi mesi.

Ecco cos’ha dichiarato in merito Yves Guillemot, CEO di Ubisoft:

“Abbiamo registrato un record nel primo quarto del 2018 che ha superato le nostre aspettative. Questa crescita è stata alimentata soprattutto da titoli passati e da un eccezionale periodo per il PRI”.

Con il termine PRI (player recurring investment) si intendono i guadagni ottenuti dalla vendita di contenuti aggiuntivi per titoli già disponibili sul mercato. Un esempio di questi possono essere i Season Pass di Rainbow Six Siege o le espansioni di Far Cry 5.

Ovviamente l’attenzione dell’azienda francese è rivolta anche ai titoli di prossima uscita:

“I nostri team di sviluppo stanno continuando a portare avanti i nostri piani per dare nuova vita ai vari franchise. Assassin’s Creed Odyssey e The Division 2 sono stati accolti molto bene all’E3, confermando così il loro potenziale in un ambiente altamente competitivo. I nostri nuovi progetti come Skull & Bones sono anch’essi stati accolti positivamente a causa del gameplay che unisce le battaglie navali ad un’esperienza multiplayer.”

Cosa ne pensate?

 

Fonte.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com