Rainbow Six Siege: il ban automatico per linguaggio tossico è finalmente operativo e sta già mietendo le sue prime vittime

By Marcello Ruina, venerdì, 13 luglio 2018 19:52 GMT

Rainbow Six Siege non tollera più insulti razziali, sessisti e compagnia bella. Se li scrivete, preparatevi ad abbandonare il gioco per un po’.

Tempo fa, Ubisoft aveva promesso tolleranza zero contro i giocatori tossici di Rainbow Six Siege, i quali non esitano a riempire la chat di insulti e oltraggi vari, disturbando le partite di tutti.

Il team di sviluppo, per risolvere questo problema, aveva deciso di sviluppare un nuovo sistema di ban automatico per cacciare via dal gioco gli utenti irrispettosi. Secondo quanto riportato su Reddit, sembra che da qualche giorno il sistema sia pienamente operativo, tanto che sono già arrivati i primi ban.

L’utente enforcerdestroyer ha postato poco fa uno screen del menù principale di Rainbow Six Siege, dove è possibile notare un banner rosso che recita “Bannato per comportamento tossico“, con un timer di 27 minuti. Come Enforcerdestroyer ha confermato, il ban è stato ricevuto subito dopo aver scritto in chat testuale “una certa parola omofoba”.

Tom Clancy’s Rainbow Six

Al momento, non sappiamo quali siano le parole chiave che fanno scattare il ban in Rainbow Six Siege. Esaminando tutte le testimonianze del subreddit, sembra che siano banditi molti termini omofobi, misogini e sessisti, come era lecito aspettarsi. Tuttavia, imprecazioni generali come “fu*k” sembrano ancora accettate.

I ban per tossicità sono illustrati in un nuovo paragrafo del Codice di Comportamento di Rainbow Six Siege: 30 minuti per la prima volta, due ore la seconda, due ore la terza. Dopo il terzo ban per comportamento offensivo, i responsabili di Ubisoft esamineranno l’intero comportamento dell’utente. Dopodiché, decideranno personalmente se è il caso di elargire o meno un ban permanente all’account.

In ogni caso, se pensate di esser stati bannati per errore, potete sempre contattare il servizio clienti di Ubisoft per esporre il vostro caso.

Al momento, il sistema di ban automatico vale solo per la chat testuale. Tuttavia, anche la chat vocale è soggetta al sopracitato codice di comportamento, quindi ricordatevi di moderare il linguaggio.

Cosa ne pensate? Secondo voi questo nuovo sistema porrà fine alla tossicità nel gioco? Oppure è solo un misero palliativo?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com