CD Projekt RED risponde alle critiche sulla visuale in prima persona di Cyberpunk 2077

By Marcello Ruina, giovedì, 14 giugno 2018 20:16 GMT

La visuale in prima persona di Cyberpunk 2077 ha fatto storcere il naso a molti. Ecco la risposta di CD Projekt RED.

I fan dei GDR hanno aspettato anni per vedere qualcosa di concreto legato a Cyberpunk 2077. Ora, finalmente, il titolo di CD Projekt RED ha fatto il suo debutto all’E3 2018.

Tuttavia, quello che è stato svelato non ha trovato un apprezzamento unanime. La colpa? La visuale del gioco sarà in prima persona, alla Deus Ex.

Con il disappunto crescente della community, CD Projekt RED ha svelato i motivi dietro al cambio di prospettiva: vuole metterci completamente nei panni del protagonista, V.

Ecco quanto dichiarato da Patrick Mills, quest designer di Cyberpunk 2077:

Con Witcher 3, state giocando con Geralt e state osservando Geralt. State controllando Geralt. È un personaggio, giusto? È qualcuno che già esiste. In questo gioco vogliamo mettervi nei panni di un personaggio che state controllando, così sembrerà che sia veramente il vostro personaggio. La prima persona è uno dei modi per riuscirci. Possiamo creare cose in prima persona che non potremmo fare in terza persona. Credo che sia veramente bello navigare in città e alzare lo sguardo al cielo, qualcosa che in terza persona sembrerà sempre strano.“.

Cosa ne pensate? Condividete la “prospettiva” di Mills e del team di sviluppo?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com