PUBG Corp. ha querelato lo studio di Fortnite per infrazione del Copyright

By Stefano Paglia, martedì, 29 maggio 2018 08:18 GMT

Gli autori di PUBG querelano quelli di Fortnite

Già in passato aveva suggerito azioni legali, ma ora a quanto pare PUBG Corp. è passata ai fatti, querelando Epic Games, lo studio dietro Fortnite, per infrazione del Copyright.

A riportare la notizia Korea Times che, sulla base delle informazioni condivise da un portavoce dello studio di Battlegrounds, ha svelato che l’azione legale contro Epic è stata registrata a gennaio presso la Central District Court di Seoul. Sarà dunque Epic Games Korea, una divisione di Epic, ad essere chiamata in causa per difendere l’azienda.

PUBG Fortnite

Già lo scorso anno PUBG Corp. aveva manifestato la sua preoccupazione per le somiglianze tra PlayerUnknown’s BattleGrounds e Fortnite, specie considerando che Epic Games ha lavorato a stretto contatto con gli sviluppatori per ottimizzare le prestazioni dell’Unreal Engine 4 nel gioco.

Abbiamo una relazione con Epic Games per la realizzazione di PUBG visto che loro sono i creatori dell’Unreal Engine 4, l’engine che utilizziamo per il gioco. Dopo aver ascoltato i feedback della community e valutando il gameplay, siamo preoccupati che Fortnite possa replicare l’esperienza per cui PUBG è famoso.“, aveva dichiarato l’executive producer di Bluehole Chang Han Kim a settembre.

Abbiamo inoltre notato che Epic Games fa molto riferimento a Battlegrounds per la promozione di Fortnite, sia parlando con la community, sia con la stampa. Ciò non è mai stato discusso con noi e non crediamo sia giusto.“”

Vogliamo enfatizzare il fatto di come questo sia un problema perché Epic Games è la compagnia che realizza l’engine che usiamo e noi paghiamo un ingente quota di royalties. E abbiamo avuto questa relazione commerciale, fiducia nel fatto che avremmo avuto del supporto continuo, magari realizzare nuove funzioni.“.

“La questione non riguarda la modalità Battle Royale in sé. Ci sono altre modalità BR in giro, come in GTA5 ad esempio e non abbiamo mai avuto problemi, anzi, penso sia positivo che esista la competizione. La questione riguarda Epic Games.”

Nei loro video promozionali pubblicati su Twitter, menzionavano apertamente che fossero fan di Battlegrounds, nominando molte volte il titolo, dando quasi l’impressione che fossimo coinvolti ufficialmente. C’erano giocatori che dicevano ‘Oh, ottimo, potremo giocare Battlegrounds in Fortnite‘ e non c’è niente che possiamo fare.“.

Ovviamente la vicenda non si conclude qua, anzi. E noi non mancheremo di aggiornarvi non appena ci saranno novità in merito.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com