Il creatore di PlayerUnknown’s Battlegrounds teme che il suo prossimo titolo possa avere delle aspettative troppo elevate

By Marcello Ruina, lunedì, 28 maggio 2018 22:22 GMT

Il creatore di Battlegrounds teme che, a causa della fama ottenuta con PUBG, i fan possano avere delle aspettative fuori dall’ordinario per il suo prossimo progetto.

Il creatore dell’ormai leggendario PlayerUnknown’s Battlegrounds, Brendan Greene, ha recentemente dichiarato, in un’intervista a EDGE, di sentirsi parecchio sotto pressione, a seguito della fama ottenuta con PUBG. Tutta questa popolarità, ha raccontato, si farà sentire il giorno in cui annuncerà un nuovo gioco e, se si tratterà di qualcosa non legata a PUBG, teme che il pubblico lo snobbi:

Si, ho paura del mio prossimo gioco, perché sarà il prossimo gioco di PlayerUnknown. E, per questo, ci saranno gli occhi di tutti addosso. Non importa quello che farò, ci saranno sempre dei critici che diranno “Non è PUBG“. E l’ho accettato. Non farò un gioco che avrà 3 milioni di utenti connessi contemporaneamente e 10 milioni di giocatori ogni mese. Non sto mirando a quello. Voglio fare un gioco che voglio giocare e se altre persone lo vorranno giocare, fantastico. Alla fine, anche se non ci giocheranno, avrò sempre qualcosa che piace a me. Questo è il mio punto di vista.“.

PUBG battlegrounds

Effettivamente, quando riesci a partorire un titolo famoso e apprezzato come Battlegrounds, è naturale avere delle aspettative dal suo sviluppatore. Allo stesso modo, è naturale che Greene senti il peso di queste aspettative.

Voi cosa ne pensate?

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com