eSport Palace: Bergamo si candida al titolo di capitale italiana degli eSport – report

By Dye_2.0, venerdì, 25 maggio 2018 14:46 GMT

Scopriamo insieme le meraviglie dell’eSport Palace di Bergamo

Qualche giorno fa, siamo stati invitati da Samsung a visitare l’eSport Palace di Bergamo, il nuovo progetto in salsa eSport del brand coreano e di AK Informatica con la partecipazione di brand come Intel, Zotac, Sparco, Internet One, D-Link, MSI italia e Astro.

eSport Palace

L’impegno di Samsung nella scena eSport è ben noto agli appassionati e vanta origini “antiche” per quanto riguarda la sua partecipazione sin dalla costituzione della scena. Il mercato del gaming – lato PC – ha sempre rappresentato una parte importante per il colosso coreano e la sua crescita anche nel nostro paese sta portando le aziende ad investire in questo settore, spinte dai forti introiti che stanno generando in giro per il mondo. Supportata dai partner elencati poc’anzi, l’avventura dell’eSport Palace di Bergamo sta per cominciare oggi con l’apertura al pubblico della struttura. Un battesimo di fuoco a tutto tondo, anche in vista degli impegni che i Morning Stars stanno per affrontare nel primo weekend fondamentale della loro giovane vita.

Il Palace è costituito da tre piani ed ospita al suo interno l’eSport bar Level One con un angolo shop curato da AK Informatica, una sala LAN da quasi 40 postazioni, con l’ultimo piano riservato ai team di Samsung, ovvero i Morning Stars, oggi attivi sui titoli Blizzard: ci sono i Morning Stars Black e i Morning Stars Blue al momento impegnati ad inseguire il loro sogno su Overwatch, I White di Hearthstone e da pochi giorni è invece partito il progetto legato alla cantera. Il primo titolo non-Blizzard scelto non poteva che essere l’amato CS:GO, uno dei capisaldi assoluti della scena eSport. I componenti della neonata “Akademy” sono al momento impegnati all’interno della ESL Italian Championship, ma vantano al loro interno dei giocatori che hanno già esperienza in campo internazionale su più titoli.

Questi sono i primi giochi che vedono impegnati i componenti dei team, ma prossimamente l’eSport Palace diventerà anche un centro di formazione per player, coach ma anche per tutte le altre figure che gravitano all’interno di questo settore. Un progetto decisamente ambizioso, ma che vanta il supporto di numerosi partner commerciali, oltre che a quello delle autorità locali. A tal proposito è intervenuto il sindaco Giorgio Gori che si è detto “soddisfatto di quanto è stato ad oggi realizzato, visto che il progetto è stato lanciato soltanto a luglio 2017”, ma ha poi voluto mettere l’accento sul lato formativo della struttura. Oltre alla creazione di posti di lavoro che ruotano al suo interno, la sala LAN ospiterà anche attività formative esterne al gaming, diventando così un luogo condiviso con il territorio. Infatti la struttura è sita alle porte della città, rendendola perciò facilmente raggiungibile in pochi minuti dall’aereoporto, in una posizione strategicamente importante per il sostentamento dei suoi business, vista la vicinanza con alcune scuole superiori, oltre che all’Università di Bergamo.

L’idea alla base di questo importante progetto non è quindi soltanto legato alla creazione di un eSport bar polifunzionale con annessa multigaming, ma vuole anche essere un luogo di diffusione delle novità tecnologiche per la popolazione locale: “L’intero eSport Palace è dotato delle ultime tecnologie Samsung. Gaming monitor, TV, Wall Display e Flip saranno a completa disposizione dei giocatori e dei consumatori e renderanno ancora più esclusiva l’esperienza di gioco” – ha dichiarato Martino Mombrini, ‎Marketing Director IT Division di Samsung Electronics Italia. “Samsung crede fortemente in questo progetto e fin dalla nascita dei Morning Stars abbiamo seguito i ragazzi per dare loro tutto ciò di cui avevano bisogno”.

Gli eSport sono dunque alla base del progetto, ma la visione parrebbe essere di più ampio respiro, nella speranza di riuscire a coinvolgere più persone possibili all’interno delle sue dinamiche, passando anche dal territorio ospitante che verrà dunque coinvolto in maniera diretta al suo interno. L’eSport Palace verrà inaugurato ufficialmente nel corso del fine settimana con l’apertura completa al pubblico e questo non sarà l’unico evento importante per il progetto: dopo aver trionfato all’interno della Overwatch Open Divison, i Samsung Morning Stars Black e i Morning Stars Blue, saranno impegnati nei playoff del torneo. La posta in gioco è già alta, dato che ci sono in palio 4 posti per i Contenders Trials che sono il primo vero passo di avvicinamento alla scena professionistica di Overwatch.

Quattro team professionisti, un progetto realizzato velocemente e la testa rivolta al futuro e alla formazione a tutto tondo: è questa la ricetta giusta per provare a migliorare la percezione degli eSport al di fuori della sua cerchia di appassionati?

Diego “Neko” Conti si è da poco avvicinato al mondo degli eSport grazie al suo amato Overwatch, gioco che ha seriamente rovinato la sua già precaria vita sociale. Seguilo su Twitter per non perderti le sue Azioni Migliori della Partita ed insultalo su Instagram.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com