Dark Souls Guida: come superare il Rifugio dei Non-morti e sconfiggere il Demone del Rifugio

By Stefano Paglia, giovedì, 24 maggio 2018 22:01 GMT

Ecco come superare il Rifugio dei Non-Morti in Dark Souls

La vostra avventura in Dark Souls è appena iniziata e già state riscontrando difficoltà? È normale. Specialmente all’inizio e se non avete mai giocato un souls-like, il titolo di From Software può mettervi in difficoltà. Ma per fortuna ci siamo noi a darvi una mano.

Ecco dunque come superare il Rifugio dei Non-Morti e sconfiggere il Demone del Rifugio.

dark souls remastered

Questa pagina fa parte della nostra Guida di Dark Souls dove troverete tutto quello che vi serve sapere per completare questa ardua avventura.

Dopo aver scelto la vostra classe, vi ritroverete in una cella di una prigione. Afferrate la chiave dal cadavere di fronte a voi e usate per scappare. Assicuratevi di leggere tutti messaggi arancioni mentre avanzate, visto che fungono da tutorial delle meccaniche basilari di gioco. Non preoccupatevi più di tanto dei non morti presenti, finché non li attaccherete non vi daranno fastidio.

Avanzate finché non sarete arrivati all’esterno, non potete perdervi. Arrivati nel giardino troverete il primo dei Falò. Questo ripristinerà tutta la vostra salute vitale, i vostri incantesimi e farà respawnare tutti i nemici minori preesenti nell’area. Inoltre serve da checkpoint da cui ripartire dopo ogni morte (e fidatevi morirete spesso in Dark Souls). Ecco a proposito dei Game Over dovete sapere che ogni volta che morirete perderete tutte le anime accumulate fino a quel momento, ma non gli oggetti. Una volta tornati in vita, potrete tornare nel luogo della vostra dipartita e recuperare le preziose anime perdute. Attenzione però: se nel mentre morirete un’altra volta dovrete dire per sempre a tutto quel ben di dio.

Dopo aver attivato il Falò entrate nel grosso portone e preparatevi a un’imboscata. Correte oltre il Demone presente ed entrate nella porta a sinistra. Facendo ciò impedirete al nemico di raggiungervi. D’altronde se vi sentite confidenti…

Boss opzionale: Demone del Rifugio

Potete sconfiggere fin da subito il Demone del Rifugio, anche senza avere un’arma decente o le fiaschette di Estus, per ottenere una ricompensa davvero niente male: il Grande Martello Demoniaco, ottimo se puntate su una build basata sulla Forza.

Per prima cosa usate i vostri pugni (sono molto più veloci della spada e sprecano meno resistenza), attivate il lock on, e girate intorno al demone finché non sarete arrivati al suo fianco sinistro. Se rimarrete vicini e dietro di lui, sarete al sicuro. Quattro dei suoi attacchi infatti colpiscono solo davanti a lui, quindi finché gli sarete alle spalle avrete un vantaggio notevole. Quando alzerà il suo martello in aria per eseguire un colpo orizzontale spostatevi verso il suo fianco destro per evitare l’attacco. Quando invece salta in aria, allontanatevi per evitare il colpo in arrivo.

Attaccate quando potete, senza rischiare o agire in maniera impulsiva e vedrete che ce la farete. Assicuratevi solo di non rimanere bloccati in un angolo, altrimenti è morte certa. Inoltre se avrete scelto le Bombe Incendiare come dono iniziale, potrete avere la meglio sul demone molto in fretta.

Dark Souls

Se invece deciderete di evitare il Demone del Rifugio, giungerete al secondo Falò. Una volta superato, vi ritroverete all’inizio di un lungo corridoio. Fate attenzione all’arciere in fondo, correte rapidamente verso di lui ed entrate nella stanza a sinistra. Raccogliete lo scudo dal cadavere ed equipaggiatelo alla vostra mano sinistra dal menu apposito.

Ora potrete parare le sue frecce e ovviamente anche altri attacchi. Tenente lo scudo attivo e avanzate verso l’arciere. A un certo punto proverà a scappare via. Se siete svelti potrete raggiungerlo e punirlo per la sua impudenza. Ricordatevi di esaminare il cadavere a terra, vicino a dove si trovava inizialmente l’arciere, per trovare un’ascia. Continuate e attraversate la porta di nebbia.

Girate a destra e salite lentamente le scale. Un non-morto farà cadere un masso verso di voi una volta raggiunta una certa altezza, quindi siate pronti a schivarlo. Il masso aprirà un passaggio alle vostre spalle. Entrate in questa stanza e parlare con il cavaliere ferito. Vi darà le fiaschette di Estus, la vostra fonte primaria di cure quando non sarete nei pressi di un Falò e una chiave.

Salite di nuovo le scale. Ci sarà un non-morto solitario armato di spada. Uccidetelo e attraversate il cancello. Raccogliete la Fiamma della Piromanzia dal corpo alla vostra destra ed equipaggiatela nello slot secondario di una delle vostre mani. Ora potrete lanciare delle Palle di Fuoco. Le ricaricherete al Falò.

Superato l’angolo a sinistra ci saranno tre non-morti: due con spade e uno con l’arco. Attirate l’attenzione dei primi due e ritiratevi, in modo da poterli affrontare distanti dalle attenzioni dell’arciere. Dopodiché occupatevi anche di lui.

Ora che siete equipaggiati decisamente meglio potrete entrare nella nebbia e affrontare il Demone del Rifugio (se già non lo avete fatto prima).

Boss: Demone del Rifugio

Ora che siete equipaggiati meglio e avete la Fiamma della Piromanzia, questa battaglia sarà estremamente più semplice. Potete sempre fare riferimento ai consigli che abbiamo riportato qui sopra, ma arrivati a questo punto vi basterà lanciare delle palle di fuoco non appena ne avrete la possibilità. Se equipaggerete l’ascia trovata in precedenza potrete anche eseguire un colpo in volo mentre cadete dalla sporgenza che vi porta al boss, in modo da arrecargli danni molto ingenti. Come ricompensa otterrete una “Umanità”, 2000 anime e la Chiave del Pellegrino (se avete ucciso il demone prima, la riceverete dal cavaliere ferito). Usatela per aprire la porta blu nelle vicinanze e procedete.

Questa pagina fa parte della nostra Guida di Dark Souls dove troverete tutto quello che vi serve sapere per completare questa ardua avventura.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com