PUBG: i piani di Brendan Greene per il futuro includono eventi eSports e molto altro

By Claudia Marchetto, martedì, 17 aprile 2018 12:21 GMT

Brendan Greene spera di implementare anche un editor all’interno di PUBG che permetta di giocare con mappe personalizzate dagli utenti.

PUBG ha avuto un notevole successo in breve tempo, ma non può permettersi di riposare sugli allori, specialmente con concorrenti come Fortnite. La buona notizia è che il gioco ha una lunga tabella di marcia per il 2018 e Brendan Greene è entusiasta di ciò che arriverà dopo.

In una recente intervista con Eurogamer, Greene ha spiegato che uno degli obiettivi è quello di portare PUBG nel mondo degli eSports. Attualmente il team sta organizzando una squadra a livello globale cercando di offrire strumenti per supportare i giocatori.

Greene

Al di fuori degli eSports, lo studio di sviluppo è al lavoro per migliorare la modalità Battle Royale implementando alcune interessanti chicche. L’obiettivo principale sarà quello di poter dare ampia libertà ai giocatori in modo da permettere loro di creare mappe personalizzate.

Con la personalizzazione del gioco, vogliamo dare il pieno controllo ai giocatori. Facendolo tramite interfaccia utente è come creare una mod. Voglio che questa possibilità diventi reale in modo che si possa dare alle persone una piattaforma dove potenzialmente puoi fare di tutto“.

Durante i BAFTA Awards Greene ha inoltre svelato di voler supportare il gioco per 20 anni.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com