Overwatch League: Boston Uprising e Philadelphia Fusion ancora in positivo

By Dye_2.0, lunedì, 16 aprile 2018 12:30 GMT

Il riassunto della Settimana 2  – Fase 3 – della Overwatch League

Carissimi amici degli eSport (o esport, se vi piacesse di più) e della Overwatch League, bentornati all’appuntamento con il nostro report settimanale sui match che infiammano ogni settimana la Blizzard Arena. Ci ricorderemo della settimana appena trascorsa grazie alla vittoria di Boston su New York, le ottime giocate di OGE e SoOn, per non parlare poi delle letali kill di Pine sul fronte New York. Ma procediamo con ordine, partendo dal principio.

Overwatch League Fase 3 settimana 2

Le ostilità sono state aperte ancora una volta dagli Shanghai Dragons, che se la sono dovuta vedere contro gli accanitissimi Los Angeles Gladiators. La vittoria è andata a quest’ultimi (strano, nevvero?), ma i Dragons hanno dato segno di essere ben più coesi della scorsa settimana, dando battaglia ai Gladiators su ogni mappa. Insomma, Shanghai non ha ancora agguantato la sua prima vittoria nel torneo, ma questo 4-0 è stato decisamente meno amaro del solito.

Brutta batosta per i San Francisco Shock che carambolano sotto i pesanti colpi di SoOn, in uno stato di grazia per tutta la prima serata di gioco, ma c’è da dire che anche Bunny ci ha messo del suo, mettendo in ombra la Tracer dell’ottimo Sinatraa. Ma la vera “arma segreta” dei Valiant è Custa, l’healer che tutti vorrebbero avere in squadra: è sempre al posto giusto nel momento giusto, ma sta anche diventando sempre più letale con Lucio. 4-0 secco per i Los Angeles Valiant, con il conseguente sconforto da parte dei tifosi di San Francisco.

La prima giornata si è poi conclusa con il ritorno alla vittoria dei Seoul Dynasty sui Dallas Fuel, con entrambi i team alla ricerca del passo giusto per tornare alla vittoria. 3-2 per i coreani, con Dallas però sempre in partita fino al collasso su Oasi, ultima mappa del match. Da incorniciare il debutto del main tank OGE, autore di una prestazione maiuscola, contraddistinta da giocate brutali e da un 33/4 per quanto riguarda il rapporto uccisioni/morti. Dallas ha poi dato del filo da torcere ai Valiant sabato notte, ma alla fine hanno prevalso i losangelini con il punteggio di 2-1, mentre Seoul ha dovuto cedere il passo ai Gladiators dopo un intenso match, risoltosi soltanto sulla mappa spareggio di Oasi. La Fase 3 non sta portando bene ai Dynasty, che hanno chiuso la settimana con la differenza mappe a 0, posizionandosi così al 6° posto della classifica parziale.

Dopo essere tornati al bel gioco la scorsa settimana, i Boston Uprising hanno dato fondo a tutte le loro energie per riuscire a sconfiggere gli implacabili numeri 1 della Overwatch League. Dopo un’ottima partenza su Volskaya, gli Uprising hanno dovuto cedere il passo ai New York Excelsior su Numbani, salvo poi riprendere il controllo della partita su Ilio. La timebreaker map su Oasi ha costretto agli straordinari i tank di Boston, autori di un ottimo lavoro di protezione. Terza sconfitta per NY, fino ad oggi battuti soltanto da Philadelphia e Londra: una bella vittoria per provare a dimenticare la terribile vicenda che ha visto l’allontanamento di DreamKapzer dalla scena competitiva. Recuperate il match integrale su Twitch e non resterete di certo delusi. Dopo questa faticosa impresa, Boston ha comunque chiuso in positivo la settimana, imponendosi per 3-2 su Florida Mayhem.

Com’era facilmente prevedibile, i London Spitfire hanno poi battuto 3-1 i Florida Mayhem, che erano partiti bene su Volskaya, rubando addirittura un pareggio ai numeri 2 della Overwatch League. Nonostante gli sforzi profusi, la partita è stata poi controllata dai londinesi. La seconda giornata è stata chiusa con il bellissimo 3-2 dei Fusion sugli Outlaws: Jake e compagni avevano bisogno di interrompere il trend negativo che sta rovinando i buoni risultati del team, ma Fragi e soci sono sono stati più bravi.

A distanza di poche settimane, i Philadelphia Fusion hanno sconfitto nuovamente i London Spitfire: questo team non smette di sorprenderci per l’intensità che propone in campo, talvolta schierando tre DPS, con Snillo e Fragi sempre in evidenza nei rispettivi ruoli di competenza. A margine, vi segnaliamo anche l’ottima prestazione di Josue “Eqo” Corona al rientro dalla sospensione di tre giornate. I Fusion continuano a crescere di settimana in settimana, dimostrando una crescente fame di risultati. Continuate a seguirli, perché siamo sicuri che continueranno a regalarci un sacco di belle giocate nel corso di questa intensissima Overwatch League. Nonostante una strenua resistenza, gli Houston Outlaws chiudono in negativo la settimana, incassando la seconda sconfitta consecutiva (3-2) dai furiosi New York Excelsior, fortificati dall’eccellente prestazione di Pine su Route 66.

La Overwatch League tornerà in campo (o sarebbe più corretto dire live) giovedì 19 aprile con il “derby” cittadino tra Valiant e Gladiators, mentre l’appuntamento con il nostro report è come sempre fissato a lunedì, il giorno da nerfare della settimana. Provate a dire a Kaplan su Twitter che il lunedì è il vostro main… magari ce lo nerferà davvero.

La classifica della Fase 3

La classifica della Overwatch League

Diego “Neko” Conti si è da poco avvicinato al mondo degli eSport grazie al suo amato Overwatch, gioco che ha seriamente rovinato la sua già precaria vita sociale. Seguilo su Twitter per non perderti le sue Azioni Migliori della Partita ed insultalo su Instagram.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com