PUBG Corp fa causa a NetEase, la società dietro ai giochi clone come Knives Out e Rules of Survival

By Claudia Marchetto, venerdì, 6 aprile 2018 11:19 GMT

PUBG Corp, l’azienda dietro il gioco dai mille record, PlayerUnknown’s Battlegrounds, ha citato in giudizio un’azienda colpevole d’aver fatto cloni del gioco.

NetEase, la società cinese dietro giochi come Knives Out e Rules of Survival, è stata citata in giudizio da PUBG Corp. per violazione dei diritti d’autore.

La causa depositata nel tribunale della California, richiede che NetEase elimini immediatamente dagli store le applicazioni e smettano di sviluppare quel tipo di giochi.

Nella causa PUBG Corp evidenzia tutti gli elementi simili copiati da PlayerUnknown’s Battlegrounds. I giochi prenderebbero spunto dalla modalità Battle Royale in cui vi è il cerchio che gradualmente si restringe, i giocatori che devono buttarsi giù da un aereo ed il campo di battaglia che contiene 100  avversari.

Inoltre NetEase avrebbe copiato anche l’utilizzo delle pentole come arma ed il famoso “Winner Winner Chicken Dinner!”.

PUBG

La società ha affermato di aver contattato Apple il 24 gennaio la quale ha poi avvisato l’azienda cinese. NetEase dal canto suo ha risposto che né Knives Out né Rules of Survival stavano violando i diritti di PlayerUnknown’s Battlegrounds.

Una volta che NetEase non è stata disposta a riconoscere la violazione di proprietà intellettuale, PUBG Corp ha deciso di citare la società in giudizio.

Non è la prima volta che la società disapprova questo tipo di comportamento: lo stesso ha fatto l’anno scorso con Fortnite, dove in seguito si è risolto tutto senza dover interpellare il tribunale.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com