PlayerUnknown’s Battlegrounds: Brendan Greene risponde agli utenti “il region-lock alla Cina semplicemente non funziona”

By Claudia Marchetto, giovedì, 22 marzo 2018 13:56 GMT

Lo sviluppatore di PlayerUnknown’s Battlegrounds risponde a quei giocatori che bollano come cheater gli utenti cinesi.

Molti commenti sul blog di Reddit e Steam concordano sul fatto di utilizzare il region-lock in Cina all’interno di PlayerUnknown’s Battlegrounds. Questo perché a causa del ping troppo alto degli utenti cinesi, molte partite vengono falsate, con buona pace dei giocatori americani ed europei.

Il creatore Brendan Greene ha letto tutti questi commenti, ma la soluzione, secondo lui, non è bloccare i giocatori facendoli giocare su server a loro vicini.

PlayerUnknown

Voglio dire una cosa a tutti quelli che vogliono il region-lock per la Cina. Semplicemente questo metodo non funziona. Il matchmaking implementato di recente che unisce i giocatori con lo stesso ping sta funzionando egregiamente. Dobbiamo solo migliorarlo un po’“.

Greene ha assicurato che il team è al lavoro per migliorare questo strumento e in generale il gioco da qui ai prossimi dieci anni.

Lo studio di sviluppo ha recentemente implementato una nuova modalità a tempo limitato, già presente in altri giochi come Fortnite.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com