Blizzard, Riot, Twitch e altre 30 aziende collaboreranno assieme per formare Fair Play Alliance

By Claudia Marchetto, giovedì, 22 marzo 2018 12:40 GMT

Fair Play Alliance è un gruppo il cui obiettivo sarà contrastare la tossicità nei giochi online.

Un vasto numero di sviluppatori che va da Blizzard a Riot a CCP sono in contatto con Twitch per formare il Fair Play Alliance, un gruppo volto a contrastare la tossicità dei giochi online.

Giocando a titoli come Overwatch, League of Legends, Call of Duty e così via, chiunque si è imbattuto in modi di fare altamente negativi come insulti a sfondo razzista o sessuale, urla in chat o altri comportamenti che arrecano ai giochi una cattiva reputazione.

Fair Play Alliance

Il primo incontro con il Fair Play Alliance si è tenuto ieri al GDC con l’intervento di Kimberly Voll, una designer di Riot Games. Attualmente il gruppo sta lavorando su una serie di provvedimenti da prendere in caso di comportamenti tossici. Twitch dal canto suo ha recentemente modificato il proprio codice di condotta per contrastare qualsiasi comportamento razzista, misogino e sessuale.

Anche se questi problemi non dovessero scomparire del tutto, si spera che la Fair Play Alliance possa far capire ai giocatori che certi tipi di comportamento sono inaccettabili, soprattutto quando altre persone vogliono solo giocare per divertirsi e non per vincere.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com