Surviving Mars – 8 consigli per sopravvivere su Marte

By Giovanni Panzano, lunedì, 19 marzo 2018 22:07 GMT

In questa guida di Surviving Mars vi daremo 8 diversi consigli per colonizzare il pianeta rosso e sopravvivere al meglio.

Colonizzare un pianeta in Surviving Mars è cosa ben più difficile che costruire una città in SimCity. La differenza principale consiste nel fatto che facendo un grave errore tutti moriranno. C’è quindi bisogno di un po’ di preparazione. Seguendo i giusti consigli riuscirete a convincere i coloni di sapere cosa state facendo. Ecco quindi i nostri consigli per sopravvivere su Marte.

1. Non c’è bisogno di correre per accumulare coloni.

Le principali risorse che non possono essere coltivate dagli umani o importate dai robot sono i metalli rari, che potete vendere alla Terra in cambio di denaro. Finché non siete a rischio di terminare tutti i vostri fondi, cercate di operare autonomamente il più possibile e preparare un ambiente sano per i vostri futuri coloni.

Dovrete comunque continuamente importare componenti elettronici, polimeri e parti di macchina dalla Terra, quindi tenete d’occhio i vostri risparmi. Sfruttate anche gli sponsor come gli Stati Uniti, che vi daranno periodicamente dei soldi, oppure l’Europa, che vi pagherà per ogni ricerca in ambito tecnologico. Vale la pena attendere lo sblocco di nuove tecnologie per farmare risorse in modo più efficace e creare case per i nuovi coloni.

2. Fate in modo di avere sempre un po’ di scorte.

Alcune delle principali costruzioni della vostra colonia saranno i condensatori di potenza, i serbatoi di ossigeno e le torri idriche. Posizionatele nei pressi di strutture critiche e non siate timidi nel costruirne diversi. Più risorse di questo tipo accumulerete, meno saranno i problemi come le luci spente e la fame. La situazione ideale è quella in cui si possiedono abbastanza risorse da poter affrontare un viaggio dal razzo sulla Terra, nel caso ci fosse quindi bisogno di importare risorse in grado riportare in attività le vostre infrastrutture.

3. Costruite reti piccole ed autosufficienti.

I cavi elettrici e i tubi che trasportano acqua e ossigeno hanno un’elevata possibilità di rompersi se sono connesse a più edifici. Ciò significa che è meglio separare le strutture in grado di fornire risorse per ciascuna cupola o hub dei droni. Utilizzare gli stessi cavi per tutta la colonia si tradurrà invece in un costante spreco di metallo per le costanti riparazioni. Per un avamposto atto a ricavare minerali, basterà un unico pannello solare grande connesso all’hub dei droni e a un condensatore di potenza con un unico cavo.

4. Cercate di evitare persone introverse e anziane.

Sono due le tipologie di persone che possono rovinare tutto su Marte: i solitari e i più vecchi. I cittadini anziani non otterranno lavoro, ma dovrete pagargli una pensione per permettergli di giocare a bocce e briscola. I solitari si troveranno in difficoltà quando posizionati in zone con molta popolazione, il che li rende praticamente impossibili da soddisfare. Cercate quindi di procurarvi coloni giovani e socievoli.

5. Prima di terminare tutti i vostri soldi, assicuratevi di essere in grado di mandare avanti la baracca.

La prova finale di una colonia marziana è raggiungere l’autosufficienza prima che terminino le risorse. Oltre a produrre abbastanza cibo per sfamare i coloni, bisogna produrre anche metalli, polimeri, parti di macchine e componenti elettronici a sufficienza per riparare qualunque cosa si rompa. Una carenza di questi materiali potrebbe dare il via ad una catena di problemi e alla morte rapida di diversi coloni, soprattutto se non si dispone di denaro sufficiente a richiedere aiuto dalla Terra. Evitate quindi di ritrovarvi nella situazione in cui non avete un edificio per produrre componenti elettronici senza disporre dei soldi necessari ad acquistarne uno.

6. Che ci crediate o meno, le case non sono mai abbastanza.

Ci sono diversi lavori di una certa importanza da svolgere su Marte. Soprattutto quando ci sono diverse persone anziane la cui utilità è molto limitata. È molto semplice creare cupole esteticamente molto belle ma che non sono in grado di gestire il numero di persone giusto per la corretta funzione dei vari servizi. Nella cupola ideale, metà dello spazio deve essere riservato agli appartamenti. Una volta sbloccata l’arcologia, che permette di costruire ancora più case, la sua presenza diventa praticamente obbligatoria. Ristoranti e ospedali non funzionano senza lo staff e il problema è destinato a peggiorare se gli edifici in cui sono richiesti lavoratori si trovano fuori dalla cupola.

7. Saltate il turno di notte.

Se la popolazione è abbastanza numerosa, è possibile tenere in attività gli edifici anche di notte. In questo caso, però, lavorare di notte potrebbe causare problemi ai coloni difficili da risolvere. Conviene quindi chiudere di notte e lavorare solo di mattina e pomeriggio. In questo modo perderete solo il 33% dei possibili ricavi, ma senza dover rincorrere coloni con problemi mentali.

8. I rover possono darsi un passaggio a vicenda.

Quando un rover si ferma lontano da casa non è perso per sempre. I rover sono infatti equipaggiati con dei cavi in grado di trasferire la propria energia ad un altro mezzo, in modo da salvare i veicoli a secco. Il gioco non vi darà alcun indizio sulla loro presenza, ma è possibile e particolarmente utile. Ora non resta altro da fare che andare a recuperare tutti quei rover sparsi per la mappa.

 

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com