Secondo il creatore di A Way Out, Electronic Arts non guadagnerà neppure un dollaro dalla vendita del gioco

By Antonio Izzo, mercoledì, 14 marzo 2018 14:11 GMT

Massimo supporto agli sviluppatori grazie al programma EA Originals

A Way Out, il nuovo titolo sviluppato da Hazelight Studios (creatori di Brothers: A Tale of Two Sons), verrà pubblicato sotto l’etichetta EA Originals. Eppure, Electronic Arts non ha il controllo creativo e non guadagnerà neppure un singolo dollaro dalla vendita del gioco.

Lo ha dichiarato Josef Fares, autore del titolo, nel corso di un’intervista concessa a The Sixth Axis: “Le cose stanno così, è bene che lo capiate. Con l’accorso che ho stipulato per questo gioco, EA non guadagnerà neppure un dollaro. Tutti i soldi andranno agli sviluppatori, ho tutto il supporto da EA”.

Ha poi aggiunto: “Non hanno mai messo in discussione la visione – non lo avrei permesso – ma sono stati di enorme sostegno. Non hanno fatto problemi neppure con il Friend Pass”.

a way out

Electronic Arts sta tenendo fede alla promessa fatta quando ha lanciato l’etichetta EA Originals, ovvero quella di supportare al meglio gli studi indipendenti per aiutarli a creare i propri lavori. La casa americana viene spesso considerata il male dai videogiocatori (basti pensare alla questione microtransazioni di Star Wars Battlefront 2) ma è anche capace di altro.

Per chi non lo sapesse, A Way Out sarà un’esperienza fruibile esclusivamente in modalità cooperativa a due giocatori, ma grazie al Friend Pass sarà sufficiente acquistare un sola copia del gioco per giocare online assieme ad un amico.

Il titolo uscirà il 23 marzo su PlayStation 4, Xbox One e PC. Nella giornata di ieri è trapelata la lista completa degli obiettivi, mentre a questo indirizzo potete vedere un lungo video gameplay commentato da Josef Fares in persona.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com