Alibaba è pronta a supportare gli eSports alle Olimpiadi, purché non siano giochi violenti

By Claudia Marchetto, mercoledì, 14 marzo 2018 13:18 GMT

Il gigante dell’e-commerce cinese, Alibaba vuole che gli eSports arrivino alle Olimpiadi, ma solo se si tratta di giochi non violenti.

Secondo Bloomberg, Alibaba sta investendo sempre più spesso negli eSports, soprattutto su titoli calcistici, automobilistici e altri eventi per far sì che possano partecipare in futuro alle Olimpiadi.

Secondo il CEO di AliSports, divisione di Alibaba, la decisione di evitare i giochi violenti è stata presa dopo aver ascoltato il Comitato Olimpico.

Questo sentimento è in linea con ciò che ha espresso Thomas Bach, presidente del Comitato Olimpico. L’obiettivo delle Olimpiadi è di promuovere l’uguaglianza, la pace ed i videogiochi ad esempio di guerra o comunque violenti non si allineano con questi obiettivi.

alibaba

Bach ha suggerito che il Comitato prenderà in considerazione giochi sportivi, come ad esempio FIFA e Alibaba si è trovata d’accordo.

Nell’incontro con il Comitato Olimpico, siamo arrivati ​​a capire appieno i loro valori, che sono quelli di promuovere la pace“, ha detto Zhang a Bloomberg. “In futuro sugli eSports, ci concentreremo di più sui titoli che sono effettivamente legati allo sport, invece di giochi che si concentrano sulla violenza“.

Alibaba ospiterà i World Electronic Sports Games questa settimana a cui parteciperanno alcuni membri del Comitato Olimpico. La compagnia cinese sta inoltre collaborando con il Consiglio Olimpico dell’Asia per portare gli eSports ai Giochi asiatici di Giacarta del 2018.

Fonte

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com