Anche Need For Speed Payback è caduto vittima dei pirati

By Giovanni Panzano, venerdì, 9 marzo 2018 14:36 GMT

Need For Speed Payback, l’ultimo episodio della celebre serie Electronic Arts, è stato crackato dopo diversi mesi dall’uscita.

Nelle ultime ore è arrivata la notizia di un altro fallimento per Denuvo, visto che Need For Speed Payback è stato crackato a circa 4 mesi dall’uscita.

Si tratta comunque di un fallimento a metà, visto che l’obiettivo di Electronic Arts è stato comunque raggiunto. Le vendite del periodo di lancio sono infatti state tutelate e, anzi, la situazione è andata molto meglio rispetto ad altri titoli.

A questo punto sono davvero pochissimi i titoli disponibili ancora protetti e, tra questi, troviamo Injustice 2, Dragon Ball FighterZ e Star Wars Battlefront II.

Caso a parte è quello di Final Fantasy XV: Windows Edition, la cui demo è stata combinata con i file non protetti del preload di Origin per avviare il gioco addirittura in anticipo rispetto all’uscita.

Non è un buon momento nemmeno per Microsoft, visto che i pirati sono riusciti a far breccia anche nelle protezioni del Windows Store aggirandone quelle di titoli come Age of Empires: Definitive Edition.

Insomma, la situazione non è rosea per gli sviluppatori e resta da chiarire quanto sia efficace l’ultima versione di Denuvo, che sembra ancora resistere.

Fonte.

Comments

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com